menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Veggente, accolta istanza di 8 vittime: sequestro di quasi tre milioni euro

Un imprenditore chiede la restituzione di quasi 2 milioni e altri sperano di riottenere ingenti somme

BRINDISI - Un sequestro conservativo di beni per quasi 3 milioni di euro è stato disposto dal Tribunale di Brindisi a carico di Paola Catanzaro, 'veggente' e del marito Francesco Rizzo e di altri presunti complici in una truffa di cui sono accusati a vario titolo. Il Tribunale in composizione collegiale ha così accolto le istanze di 8 presunte vittime che chiedevano il blocco dei beni, per un futuro risarcimento danni. Un imprenditore chiede la restituzione di quasi 2 milioni e altri sperano di riottenere ingenti somme.

Sono stati sottoposti a sequestro la villa di Asiago (Vicenza) della Catanzaro, una casa a Cellino San Marco (Brindisi) intestata a una sua sorella, due immobili in via Giambattista a Brindisi di un'altra sorella, 4 immobili tra Adelfia e Conversano (Bari) intestati a un'altra imputata, Lucia Borrelli. Poi, il pignoramento di un quinto dello stipendio per l'imputato Giuseppe Conte. Altri beni di Catanzaro e del marito erano già stati sequestrati dal Tribunale di Lecce

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento