Cronaca Centro Storico / Piazza Mercato

Parcheggio selvaggio in piazza Mercato: "Presto nuovi dissuasori"

"Quello che ogni week end si ripresenta in Piazza Mercato è uno spettacolo indecoroso, presto ci saranno delle novità che porranno un freno a questa cattiva abitudine" - a dirlo Giuseppe De Maria, Assessore alle Attività produttive e ai Servizi annonari, che proprio sulla piazza ha i suoi uffici comunali

BRINDISI - “Quello che ogni week end si ripresenta in Piazza Mercato è uno spettacolo indecoroso, presto ci saranno delle novità che porranno un freno a questa cattiva abitudine” - a dirlo Giuseppe De Maria, Assessore alle Attività produttive e ai Servizi annonari, che proprio sulla piazza ha i suoi uffici comunali.

Le novità che scoraggeranno l’occupazione della piazza da parte degli automobilisti, a detta dell’Assessore, saranno rappresentate dai dissuasori mobili. E non si tratta propriamente di una novità visto che i dissuasori si trovano lì, tra Piazza Mercato e la fine di via Pisanelli, ormai da anni, inutilizzati ed inutilizzabili. 

Non è una novità perché da tempo, ad intervalli ciclici, i mezzi di informazione si interessano al problema denunciando questa forma di disservizio, che nessuno però cerca di risolvere. Non è quindi un problema dell’ultimo minuto, uno di quei casi in cui il tempo che passa dalla denuncia alla risoluzione può essere giustificato dalle solite tempistiche burocratiche. Qui, il problema è vecchio e indignarsi per la situazione incresciosa che ogni fine settimana trasforma la piazza in un parcheggio, con tanto di parcheggiatore rigorosamente abusivo, è quantomeno ipocrita.

È vero che la colpa di tutto questo è di chi in quella piazza ci parcheggia, di chi pensa in modo furbo e comodo, ma se si potesse contare solo sul senso civico non esisterebbero le leggi, le contravvenzioni e chi le leggi le fa rispettare, appunto, con le multe. Non avrebbero significato d’essere neppure i dissuasori, ma così non è, il controllo serve, la punizione certe volte è necessaria ed il cittadino che sbaglia va educato in un modo o nell’altro. 

Certo è che se i dissuasori non funzionano, il trasgressore ha vita facile e spesso si sente in diritto anche di infastidire il prossimo, oltre che se stesso. Quanti, il venerdì o il sabato, hanno scelto di parcheggiare la propria auto ad un metro dal tavolo prenotato per cena? Quanti si saranno lamentati dello smog respirato a forza per tutta la cena e poi alzandosi da tavola ha fatto pochi metri prima di aprire la propria auto?

Lo spettacolo indecoroso va comunque fermato, la piazza, che da tempo è sotto l’attenzione dei cittadini per un restyling che tarda ad arrivare, non può essere usata come un parcheggio, anche se in città la mancanza di posti auto è un problema sentito, e aver trasformato Corso Garibaldi non sia servito a molto.  Vedere i proprietari delle trattorie, dei ristoranti e dei bar presenti a Piazza Mercato, lottare per dividere il poco spazio che c’è tra tavolini e auto non è degno di una città che troppo spesso si vuole definire turistica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio selvaggio in piazza Mercato: "Presto nuovi dissuasori"

BrindisiReport è in caricamento