Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

I continui atti di vandalismo che stanno distruggendo il sogno di un giovane imprenditore

La pizzeria sita all'interno di parco Buscicchio, gestita da Davide Sardano, 28 anni, continua a essere bersaglio dei vandali

BRINDISI - Cosa si deve fare per evitare i continui atti di vandalismo, che oltre al danno economico, stanno distruggendo la voglia di continuare a lavorare e credere nel territorio? Se lo chiede il giovane Davide Sardano, 28 anni di Tuturano, gestore della pizzeria sita all’interno di parco Buscicchio al quartiere Sant’Elia a Brindisi. Dal 1998, anno in cui il padre (scomparso prematuramente 3 anni fa) prese in gestione il locale del parco comunale, si susseguono a cadenza regolare episodi di vandalismo. Gli uffici delle forze dell’ordine sono pieni di denunce. L’ultimo risale a ieri pomeriggio, lunedì 19 aprile, giorno di chiusura della pizzeria. 

Nemmeno la zona rossa ferma questi giovani scalmanati, mossi dalla sola volontà di distruggere e danneggiare. Nemmeno le telecamere li intimoriscono. Ieri un gruppo di ragazzini  è entrato nel parco e ha preso a sassate tutti i lampioni del prefabbricato in legno adibito a pizzeria, della famiglia Sardano, mandando in tilt il sistema elettrico. Domenica 7 marzo scorso furono danneggiate le telecamere e altri arredi

lampioni rotti buscicchio1-3

Le denunce non servono, la zona rossa non serve, la sorveglianza nemmeno. Cosa si deve fare allora? E la domanda non può che nascere spontanea (come diceva qualcuno): le famiglie di questi ragazzini dove sono? Le Istituzioni dove sono? 

La pizzeria di Sardano è aperta per asporto e consegna a domicilio, come impongono le regole della zona rossa. Il parco, che ospita anche giochi e campi da tennis, oltre che pinete, non ha custodi, i cancelli vengono aperti la mattina e chiusi la sera. Le inferriate di recinzione sono danneggiate. Introdursi all’interno è un gioco da ragazzi. Da qualche tempo, inoltre, è diventato "spazio sociale sostenibile", nell'ambito di un progetto di riqualificazione culturale promosso dall'Istituto comprensito Sant'Elia Commenda. 

Il video degli atti di vandalismo

Ieri la pizzeria era chiusa per riposo settimanale e in vista delle possibili aperture delle prossime settimane il 28enne si era dedicato a fare acquisti per ripristinare arredi e manufatti danneggiati dalla precedente incursione. 

“Ho speso 300 euro tra materiale elettrico e altro - racconta a BrindisiReport - quando sono andato nel locale per lasciare quello che avevo comprato, ho notato che le luci non si accendevano. Ho fatto un giro intorno all’immobile e ho trovato vetri e pietre per terra e i lampioni rotti. Dai fotogrammi delle telecamere ho capito cosa era successo”. Una scena che la famiglia Sardano, il padre prima e il figlio adesso, vede da anni. 

lampioni rotti buscicchio-2

È seguita la solita segnalazione al 112 e la denuncia. Il video che ha ripreso gli atti di vandalismo è stato consegnato alle forze dell’ordine. Nella speranza che questi giovani incoscienti vengano identificati e fermati una volta per tutte.  Hanno agito noncuranti dell’occhio elettronico che li stava immortalando. Qualcuno ha anche guardato dritto nella telecamera. Hanno preso a sassate i lampioni, così per sport. Uno sport che costa caro al gestore. 

“Non ho ancora avuto modo di quantificare i danni. Io non so più cosa devo fare, come mi devo comportare. Sono tentato di mollare tutto e aprire qualcosa altrove, avevo tante idee per l'estate ma non so più se mi conviene portarle avanti”. 

Da una parte c’è un giovane che per metà della sua vita ha lavorato, che di giorno fa un altro lavoro, che a 25 anni, quando il papà è scomparso, ha voluto continuare il suo percorso, tenendo aperta la pizzeria, la sua seconda casa ormai. Pagando il canone previsto, occupandosi del decoro intorno, fornendo un servizio alla comunità. Tutto bagnato dal sudore dei sacrifici, dalle rinunce al divertimento tipico della sua età. Dall’altra parte ci sono giovani come lui, con qualche anno in meno, il cui scopo nella vita pare sia quello di danneggiare il sacrificio degli altri. In mezzo chi c’è?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I continui atti di vandalismo che stanno distruggendo il sogno di un giovane imprenditore

BrindisiReport è in caricamento