Cronaca

Parte da Brindisi il volo della speranza di una bimba che lotta per la vita

C'erano anche alcuni ultrà del Lecce sulla pista del distaccamento aeroportuale Pierozzi di Brindisi, per salutare una bimba leccese di 6 anni partita alla volta di Pittsburgh (Pennsylvania - Usa), dove si dovrà sottoporre a un delicatissimo trapianto multiorgano

BRINDISI – C’erano anche alcuni ultrà del Lecce sulla pista del distaccamento aeroportuale Pierozzi di Brindisi, per salutare una bimba leccese di 6 anni partita alla volta di Pittsburgh (Pennsylvania - Usa), dove si dovrà sottoporre a un delicatissimo trapianto multiorgano. I tifosi giallorossi avevano organizzato in passato diverse raccolte fondi per sostenere i famigliari della piccola nelle costose cure mediche cui devono far fronte.

La bimba ha percorso in braccio al padre la scaletta del velivolo Airbus A319CJ del 31esimo Stormo di Ciampino (Roma) che effettuerà la traversata 2-2-2transoceanica.  Il volo, richiesto dalla prefettura di Lecce, è stato autorizzato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri per il tramite della Sala situazioni del Comando Squadra aerea dell'Aeronautica Militare di Roma. Il velivolo è partito domenica mattina (19 aprile) da Ciampino.

Una volta atterrato a Brindisi, ha imbarcato la piccola paziente, accompagnata anche dalla madre e dal fratellino, oltre a decine di bagagli. Poi è ripartito alla volta dell'aeroporto internazionale di Shannon (Irlanda) per uno scalo tecnico. Successivamente, è decollato alla volta di Pittsburgh, dove la piccola sarà ricoverata presso il Centro di altissima specializzazione "Children's Hospital" . 

L'aeroporto di Brindisi è spesso utilizzato per queste tipologie di voli in quanto strategicamente vicino alle maggiori strutture ospedaliere del sud Salento. Gli aeromobili del 31esimo Stormo di Ciampino sono utilizzati per il trasporto di Stato e per missioni di pubblica utilità, quali il trasporto sanitario d'urgenza di ammalati, di traumatizzati gravi e di organi per trapianti, nonché per interventi a favore di persone comunque in situazioni di rischio. Quest'ultima attività, dato l'imminente pericolo di vita delle persone trasportate, impone un livello di prontezza, ventiquattr'ore al giorno, 365 giorni all'anno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte da Brindisi il volo della speranza di una bimba che lotta per la vita

BrindisiReport è in caricamento