rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Parte l'operazione passaporto online, ma aderiscono solo tre Comuni

BRINDISI – Si chiama “Programma Planner” ed è partito oggi in provincia di Brindisi. Si tratta del sistema varato dal Ministero dell’Interno, già sperimentato positivamente in alcune Questure italiane, di prenotazione on-line per il rilascio del passaporto elettronico con impronte digitali. Un sistema che consentirà agli utenti di evitare noiose file negli uffici e velocizzare notevolmente il rilascio del documento.

BRINDISI - Si chiama "Programma Planner" ed è partito oggi in provincia di Brindisi. Si tratta del sistema varato dal Ministero dell'Interno, già sperimentato positivamente in alcune Questure italiane, di prenotazione on-line per il rilascio del passaporto elettronico con impronte digitali. Un sistema che consentirà agli utenti di evitare noiose file negli uffici e velocizzare notevolmente il rilascio del documento.

La novità è che i cittadini, dove non c'è un Commissariato di polizia, possono recarsi per effettuare la prenotazione o presso le Stazioni dei carabinieri (il Comando generale dell'Arma si sta attrezzando in modo che ogni Stazione potrà svolgere questo servizio) e presso i Comuni. Ma non in tutti: solo quelli che hanno aderito all'iniziativa. Che adesso in tutta la provincia sono solo tre. Si, proprio così, soltanto tre: Francavilla Fontana, Mesagne e Villa Castelli. Il resto delle amministrazioni civiche, evidentemente, ha altro a cui pensare. Non si spiega diversamente questa mancata adesione (per non dire defezione in massa).

Ha spiegato il vice questore Raffaele D'Agostino, dirigente della Divisione polizia amministrativa e sociale, nella conferenza stampa tenuta questa mattina: "Attraverso questo sistema l'utente, telematicamente, può fissare un appuntamento con la Questura di Brindisi, o con i Commissariati di Ostuni e Mesagne, per la prenotazione del giorno e dell'ora desiderati in cui presentarsi, ovviamente in base alle disponibilità predisposte nelle fasce orarie giornaliere del programma Planner".

L'utente, per fissare l'appuntamento, ha due modalità: recarsi alla Stazione carabinieri o al Comune di appartenenza, che ovviamente hanno aderito all'iniziativa, avente indirizzo web: passaportonline.poliziadistato.it; oppure direttamente on-line all'indirizzo riportato innanzi che rilascerà la ricevuta di avvenuta registrazione che sarà loro notificata tramite l'indirizzo di posta elettronica passaportonline@poliziadistato.it.

"Questo servizio - ha aggiunto D'Agostino - prima di essere adottato dalla nostra Questura, è stato sperimentato in cinque Questure sparse in tutta Italia. E il risultato è stato ottimo". E' ovvio che si può anche richiedere il passaporto seguendo la procedura ordinaria. "Per chi ama gli uffici della Questura - ha detto scherzosamente il vice questore - può venire come si è sempre fatto qui da noi".

I vantaggi del servizio "Agenda passaporto". Soprattutto la celerità e la comodità di poter scegliere il giorno e l'ora in cui recarsi in ufficio per il disbrigo della pratica. Fissato l'appuntamento, il cittadino viene ricevuto immediatamente".

"Al momento - ha aggiunto l'ispettore capo De Icco - abbiamo un'agenda che prevede sette appuntamenti al giorno, nei giorni stabiliti. In seguito, sulla base delle richieste, ovviamente gli appuntamenti saranno aumentati. A Brindisi per ora i giorni per i quali sono stati chiesti appuntamenti, sono il lunedì e il giovedì; al Commissariato di Ostuni il martedì e il giovedì, a Mesagne il martedì e il venerdì. Sempre di mattina".

Per l'ispettore capo Bofano questo sistema "consente l'ottimizzazione delle procedure per abbattere code e tempi di attesa". "Siamo certi che andrà bene - ha aggiunto - perché nella fase sperimentale nelle cinque Questure scelte a campione i risultati sono stati ottimi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte l'operazione passaporto online, ma aderiscono solo tre Comuni

BrindisiReport è in caricamento