menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passante chiama i carabinieri: sventato furto all'ex sede del giudice di pace

Un 24enne e un minorenne sono stati bloccati dai carabinieri di San Pietro Vernotico, allertati da un cittadino che ha notato dei movimenti sospetti. Asportati 70 chilogrammi di alluminio dagli infissi

SAN PIETRO VERNOTICO – Sono stati sorpresi mentre tentavano di trafugare 70 chilogrammi di alluminio dagli infissi dell’ex sede del giudice di pace di San Pietro Vernotico, sul prolungamento di via Piergiovanni Rizzo, nei pressi della circonvallazione. Bloccati dai carabinieri della locale stazione, situata prooprio alle spalle della palazzina presa di mira, il 24enne V.B. e un minorenne, entrambi del posto, entrati in azione nella serata di ieri (22 maggio).  

3cd39d6e-31c9-4464-b4d4-a9f97b6f9a2c-2

Ad allertare le forze dell’ordine, intorno alle ore 20., è stato un cittadino che aveva notato movimenti strani intorno all’edificio. Quando una pattuglia è giunta sul posto, i malfattori erano sul punto di caricare la refurtiva a bordo di un’auto. Oltre ai 70 chili di alluminio smontato dagli infissi, i ladri si erano impossessati anche di un manometro e di tre elettrovalvole asportate dalla centrale termina dell’immobile.

ce99fc7b-6e22-4cad-a2af-b35b04c1f32c-2

I due sono stati condotti in caserma. Il minore è stato denunciato a piede libero. Il 24enne è stato prima arrestato e poi, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, Giuseppe De Nozza, rimesso in libertà. L’accusa contestata a entrambi è di furto aggravato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento