Donna colta da malore a bordo di una nave: interviene la Guardia costiera

La Guardia costiera di Brindisi ha soccorso una donna che viaggiava a bordo della nave "Aida Blu". La malcapitata è stata trasbordata su una motovedetta e affidata in banchina al 118

Il personale del 118 sulla banchina in attesa dell'arrivo della passeggera colta da malore

BRINDISI – E’ stata soccorsa da una motovedetta della Capitaneria di porto di Brindisi una passeggera colpita da un grave malore mentre si trovava a bordo della nave passeggeri “Aida blu”, in navigazione la scorsa notte (fra martedì 16 e mercoledì 17 maggio) nelle acque antistanti il porto di Brindisi e diretta a Bari. 

La sala operativa della guardia costiera di Brindisi, al comando del capitano di vascello Salvatore Minervino, è stata contattata intorno alle ore 3.10 dalla sala operativa della Capitaneria di porto di Bari, per evacuare la malcapitata, come richiesto dal centro internazionale radio medico (Cirm) di Roma deputato al servizio di  teleassistenza e consulenza medica.. 

Nave Aida Blu-2

La sala operativa brindisina ha subito attuato il piano di emergenza, inviando in assistenza della nave, che nel frattempo dirigeva verso il porto di Brindisi, la motovedetta Cp 844, unità dedicata alla ricerca e soccorso.  Contestualmente è stato allertato anche il personale del118 per l’assistenza in banchina, considerate le condizioni di criticità della passeggera, che comportavano lo sbarco diretto a terra. 

La passeggera, intorno alle 4,40, dopo il trasbordo, è stata condotta sulla banchina di viale Regina Margherita, dove è stata affidata ai paramedici.  Tali attività rientrano nelle specifiche competenze attribuite alla Guardia costiera italiana nell’ambito della convenzione internazionale di Amburgo’79, riguardante l’assistenza ed il salvataggio della vita umana in mare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Capitaneria di porto ricorda che è sempre a disposizione di tutta l’utenza il numero di emergenza 1530 al fine di segnalare all’autorità marittima Guardia costiera ogni evento occorso in mare e sul litorale costiero.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento