Paura nel centro abitato: esplode bomba carta davanti a sede di associazioni

Davanti all’ex convento dei Cappuccini in via Rossetti a Ostuni, oggi sede di alcune associazioni tra cui Croce Rossa e Protezione civile

OSTUNI - Una bomba carta è stata fatta esplodere nella tarda serata di mercoledì 22 luglio, davanti all’ex convento dei Cappuccini in via Rossetti a Ostuni, oggi sede di alcune associazioni tra cui Croce Rossa e Protezione civile. Il boato è stato udito da tutto il vicinato, sul posto si sono recati gli agenti del locale commissariato, coordinato da vice questore Andrea Toraldo, per gli accertamenti del caso. Sono stati recuperati alcuni detriti e acquisiti fotogrammi di alcune telecamere installante nella zona che potrebbero aver ripreso il momento dell’attentato dinamitardo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

  • Migrante investito da un neopatentato: tragedia sulla provinciale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento