menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Quattro ragazzini in balia delle onde": partono i soccorsi ma l'allarme rientra

Si sono vissuti momenti di grande apprensione per quattro ragazzini fra i 14 e i 15 anni che stamani hanno incontrato delle difficoltà nel rientrare a riva, stretti nella morsa delle onde che si infrangevano sulla spiaggia del Pilone, marina di Ostuni

OSTUNI - Si sono vissuti momenti di grande apprensione per quattro ragazzini fra i 14 e i 15 anni che stamani hanno incontrato delle difficoltà nel rientrare a riva, stretti nella morsa delle onde che si infrangevano sulla spiaggia del Pilone, marina di Ostuni, nei pressi di uno stabilimento balneare. Nel giro di pochi minuti è stato attivato un grande dispiegamento di uomini e mezzi, ma fortunatamente gli adolescenti, con l'aiuto anche di altre persone, sono riusciti a tornare a riva sani e salvi. 

E' stato uno dei bagnanti, intorno alle ore 12,40, ad allertare i soccorsi. Nel giro di pochi minuti si sono mobilitati: i militari della Capitaneria di borto a bordo di due motovedette, una partita da Brindisi e l'altra da Monopoli; un mezzo di terra della Guardia costiera di Brindisi;  il nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi, recatisi sul posto con una moto d'acqua; un elicottero dei vigili del fuoco; i carabinieri; una unità di comando logistico.

La mente è tornata subito alle numerose tragedie avvenute negli ultimi anni nello specchio d'acqua antistante al Pilone, dove con il vento di maestrale la risacca è molto forte e basta davvero poco per finire in balia dei flutti. Una volta giunti sul posto, però, i soccorritori hanno potuto tirare un grosso sospiro di sollievo, perché i quattro adolescenti erano appena tornati sulla battigia, in buone condizioni. Lo spavento è stato enorme. Ma fortunatamente, almeno per questa volta, si è potuto scrivere il lieto fine su una vicenda che ha tenuto tante persone con il fiato sospeso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento