rotate-mobile
Cronaca

Pedofilia: brindisino in manette

MONOPOLI – Adesca un minore e gli offre una paghetta in cambio di sesso. Queste le accuse che hanno portato i carabinieri di Monopoli a trarre in arresto nella mattina di oggi un 56enne originario di Brindisi, cresciuto a lungo a Carovigno ed attualmente residente a Monopoli, in provincia di Bari. L'accusa è di induzione alla prostituzione minorile. L’uomo, infatti, avrebbe offerto una manciata di soldi ad un minorenne in cambio di una prestazione sessuale. I fatti risalgono allo scorso 20 maggio.

MONOPOLI - Adesca un minore e gli offre una paghetta in cambio di sesso. Queste le accuse che hanno portato i carabinieri di Monopoli a trarre in arresto nella mattina di oggi un 56enne originario di Brindisi, cresciuto a lungo a Carovigno ed attualmente residente a Monopoli, in provincia di Bari. L'accusa è di induzione alla prostituzione minorile. L'uomo, infatti, avrebbe offerto una manciata di soldi ad un minorenne in cambio di una prestazione sessuale. I fatti risalgono allo scorso 20 maggio.

Teatro dell'abbordaggio, la strada statale 16, alle porte del centro urbano di Monopoli. L'uomo alla guida della sua auto, avrebbe fermato il ragazzino che giungeva a bordo di un motorino fingendo di aver bisogno di informazioni. Alla richiesta era subito seguita una proposta: quella di concedere una prestazione sessuale in cambio di 20 euro. Il minorenne, spaventato dai modi espliciti dell'uomo, si allontanò in tutta fretta, per poi recarsi a denunciare l'accaduto ai carabinieri.

A distanza di alcuni mesi, le indagini, ovviamente particolarmente approfondite e scrupolose (alla luce anche delle gravissime accuse a carico dell'uomo) sono culminate nel provvedimento odierno. Il gip del Tribunale di Bari ha emesso nei confronti del 56enne un'ordinanza di custodia cautelare, seppure con il beneficio dei arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Originario di Brindisi, cresciuto a lungo a Carovigno e trasferitosi da tempo a Monopoli, l'uomo (che presta servizio come impiegato presso un'azienda privata monopolitana), è chiamato ora a difendersi da un'accusa infamante e pesante

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedofilia: brindisino in manette

BrindisiReport è in caricamento