menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un arresto dei carabinieri (repertorio)

Un arresto dei carabinieri (repertorio)

Pene definitive e scattano le manette

SAN DONACI – Ordini di carcerazione per un sammichelano, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e un sandonacese per tentata violenza.

SAN DONACI - Ordini di carcerazione per un sammichelano, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e un sandonacese, riconosciuto responsabile di tentata violenza privata e denuncia per inosservanza degli obblighi per un sorvegliato speciale brindisino. Continuano gli interventi dei carabinieri del Brindisino.

Il sammichelano accusato di spaccio è il 39enne Massimiliano Gioia. È stato raggiunto da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Taranto perchè deve espiare la pena di 3anni, 2 mesi e 10 giorni di reclusione. Per lui si sono aperte le porte del carcere.

Il sandonacese riconosciuto responsabile di tentata violenza privata è il 51enne Antonio Miccoli, deve scontare sei mesi di carcere, il reato di cui è accusato è stato consumato a Cellino San Marco il 14 ottobre del 2005.

Dopo le formalità Miccoli è stato trasferito presso il suo domicilio. Il responsabile del reato di inosservanza degli obblighi è il 37enne A.P. Durante un controllo dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile è stato sorpreso in giro per le vie di Brindisi in compagnia di una persona controindicata, in violazione agli obblighi imposti con la misura in espiazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento