menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Volanti a Brindisi

Volanti a Brindisi

Penny Market, fermo per sospettato

BRINDISI – Il rapinatore solitario del Penny Market del quartiere Sant'Elia potrebbe avere le ore contate: nel pomeriggio di oggi gli agenti della sezione Volanti della Questura di Brindisi hanno eseguito una perquisizione a casa di un giovane residente del quartiere che si presume sia l'autore delle irruzioni nel supermercato messe a segno negli ultimi dieci giorni.

BRINDISI - Il rapinatore solitario del Penny Market del quartiere Sant'Elia potrebbe avere le ore contate: nel pomeriggio di oggi gli agenti della sezione Volanti della Questura di Brindisi hanno eseguito una perquisizione a casa di un giovane residente del quartiere che si presume sia l'autore delle irruzioni nel supermercato messe a segno negli ultimi dieci giorni.

Il giovane, sulla ventina, e con numerosi precedenti penali, è stato trasferito negli uffici della Questura e in queste ore i poliziotti stanno eseguendo tutti i riscontri per accertare la sua responsabilità con i colpi (uno fallito) ai danni del supermercato brindisino.

Sono tre gli episodi verificatisi al Penny Market, il primo risale a lunedì 18 febbraio, il secondo al giorno successivo e il terzo, quello non andato a buon fine, a lunedì scorso. In tutti e tre i casi ad agire è stato un uomo, di giovane età, armato di coltello. Durante la prima rapina che ha fruttato 600 euro, l'arma fu persa durante la fuga e refertata dai carabinieri.

Potrebbe essere questa una delle prove se le impronte del giovane perquisito questa sera dovessero combaciare con quelle lasciate sul coltello. Le indagini proseguiranno per tutta la notte. Al momento il presunto rapinatore solitario, che per i poliziotti non è per niente un volto nuovo, non è stato rilasciato. Sulla sua identità si mantiene lo stretto riserbo proprio perchè non ci sono prove concrete a suo carico.

Gli agenti durante la perquisizione nella sua abitazione, eseguita proprio in virtù della sua fedina penale macchiata di diversi reati, avrebbero trovato elementi che, si ritiene, siano utili alle indagini in corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento