rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Per amore del nipotino cerca di farsi arrestare al posto del fratello

TARANTO - Marco Perrone, originario del Brindisino, voleva evitare che il fratellastro Luca D'Attis finisse in carcere poco dopo essere diventato papà, lasciando solo il figlioletto, e ha così ha deciso di sostituirsi a lui. Si è presentato alla polizia penitenziaria di Taranto con un ordine di carcerazione che avrebbe dovuto trarre in inganno il personale di sorveglianza del carcere. Invece è stato scoperto perchè gli agenti si sono accorti che il documento di identità esibito insieme al provvedimento restrittivo era stato alterato.

TARANTO - Marco Perrone, originario del Brindisino, voleva evitare che il fratellastro Luca D'Attis finisse in carcere poco dopo essere diventato papà, lasciando solo il figlioletto, e ha così ha deciso di sostituirsi a lui. Si è presentato alla polizia penitenziaria di Taranto con un ordine di carcerazione che avrebbe dovuto trarre in inganno il personale di sorveglianza del carcere. Invece è stato scoperto perchè gli agenti si sono accorti che il documento di identità esibito insieme al provvedimento restrittivo era stato alterato.

'è voluta qualche ora per i controlli necessari, tuttavia. Alla fine, Perrone è stato denunciato a piede libero mentre D'Attis, che era il vero destinatario dell'ordine di carcerazione, è stato tratto in arresto e condotto in cella. L'autore del fallito tentativo attuato a favore di fratello e nipotino ha spiegato la motivazione del proprio gesto solo alla fine della breve indagine che lo aveva smascherato. Insomma, il bimbo ha seriamente rischiato di perdere per qualche tempo anche lo zio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per amore del nipotino cerca di farsi arrestare al posto del fratello

BrindisiReport è in caricamento