Cronaca

Per "L'ora della Terra" si spegnerà anche la base navale di Brindisi

L'ora di buio per salvare il Pianeta che si celebrerà in tutto il mondo sabato 28 marzo attraverserà anche le nostre coste e aree portuali. L'adesione a 'Earth Hour' della Marina Militare Italiana è la novità di quest'anno:

L'ora di buio per salvare il Pianeta che si celebrerà in tutto il mondo sabato 28 marzo attraverserà anche le nostre coste e aree portuali. L'adesione a 'Earth Hour' della Marina Militare Italiana è la novità di quest'anno: dal Nord al Sud luci spente oltre che nel Palazzo Marina a Roma, sede dello Stato Maggiore Marina, anche a Venezia sull'Arsenale e sulla Scuola Navale Militare F. Morosini, a La Spezia, con la Base Navale e le navi ormeggiate, a Livorno con l'Accademia Navale, a Brindisi e Taranto con le Base Navali e le navi ormeggiate oltre al Castello Aragonese di Taranto e infine ad Augusta, Base Navale e navi, e Messina.

"Il 2014 e' stato registrato come l'anno più caldo sulla Terra a partire dal 1880. L'aumento delle emissioni di gas climalteranti in atmosfera, in particolare dell'anidride carbonica, ad esempio - ricorda il Wwf - non sta provocando solamente un aumento della temperatura media ma provoca anche un incremento di CO2 negli oceani dove si trasforma in acido carbonico. Questo fenomeno produce un abbassamento di ph delle acque oceaniche che quindi tendono ad incrementare il loro livello di acidificazione provocando un importante effetto sulle catene alimentari marine perchè' tutti i componenti calcarei di tanti organismi marini, come le conchiglie dei molluschi e il plancton calcareo, costituite da carbonato di calcio tendono a sciogliersi".

Il carbonio "sin qui rilasciato ha incrementato l'acidità delle acque degli oceani ad un livello tale che, con ogni probabilità non è stato mai raggiunto e sorpassato nell'arco degli ultimi 300 milioni di anni, come indicato dall'ultimo simposio sul tema organizzato dal prestigioso programma di ricerca internazionale International Geosphere Biosphere Programme. I danni che possono verificarsi da questa situazione - sottolinea il Wwf - sono drammatici per quanto riguarda gli sconvolgimenti degli equilibri dinamici esistenti nei complessi ecosistemi marini". (Dire)


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per "L'ora della Terra" si spegnerà anche la base navale di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento