menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In giro a Brindisi con uno scooter rubato: fermato dopo un inseguimento

Denunciato a piede libero uno studente di 18 anni che procedeva a bordo di un Liberty rubato in via Cittadella. I poliziotti lo hanno inseguito a piedi

BRINDISI – Alla vista dei poliziotti ha tentato di dileguarsi. Ma dopo un concitato inseguimento a piedi in mezzo al traffico cittadino è stato bloccato uno studente brindisino di 18 anni (F.S. le iniziali del suo nome) che procedeva a bordo di uno scooter Piaggio Liberty rubato un paio di giorni prima in via Cittadella, nel centro di Brindisi.

Il ragazzo è stato intercettato da un equipaggio della Sezione volanti al comando del vicequestore Alberto D’Alessandro in viale Gran Bretagna, al rione Bozzano. Il motociclista ha aperto il gas per sfuggire agli agenti. Nel frattempo è intervenuto in ausilio ai colleghi un secondo equipaggio delle Volanti, che ha sbarrato la strada al fuggitivo. Il 18enne a quel punto ha abbandonato la moto e ha tentato di darsela a gambe, verso il ponte che collega il rione Sant’Angelo al Sant’Elia.

Ma un poliziotto è stato più veloce di lui e lo ha braccato sotto gli sguardi di numerosi automobilisti. Condotto in questura, il giovane è stato denunciato a piede libero per ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, in quanto trovato in possesso di cacciaviti utilizzabili per forzare il blocco dell’accensione. Lo studente è stato inoltre sanzionato per guida senza patente. Lo scooter è stato restituito al legittimo proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento