Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Pericolo incendi boschivi: ecco gli obblighi per i proprietari di terreni

Anche quest’anno il Comune di Brindisi ha dichiarato lo stato di “grave pericolosità per gli incendi boschivi”, ordinando una serie di prescrizioni ai proprietari dei suoli che versano in stato di abbandono

BRINDISI – Anche quest’anno il Comune di Brindisi ha dichiarato lo stato di “grave pericolosità per gli incendi boschivi”, ordinando una serie di prescrizioni ai proprietari dei suoli che versano in stato di abbandono per incuria degli stessi proprietari, con conseguente crescita incontrollata di rovi, sterpaglia ed erbacce.

Con questo atto, il commissario prefettizio Cesare Castelli ha recepito il decreto del presidente della giunta regionale del 3 marzo 2016, con il quale per il periodo compreso fra 15 giugno e 15 settembre 2016 “è dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli incendi per tutte le arre boscate, cespugliate, arborate e a pascolo della regione Puglia, fatta salva la possiblità, in caso di necessità contingenti, di anticipare all’1 giugno e/o posticipare al 30 settembre lo stato di allertamento delle strutture operative”.

E dunque “ai proprietari e ai conduttori a qualsiasi titolo di terreni, aree e pertinenze incolti o a riposo è ordinato di attivare entro il prossimo 15 giugno le necessarie opere di prevenzione antincendio mediante la pulizia dei suddetti siti, provvedendo alla rimozione di erba secca, sterpi, residui di vegetazione ed ogni altro materiale infiammabile”.

Inoltre tutti i cittadini, soggetti, enti, consorzi del territorio comunale sono obbligati “a rispettare quanto previsto e stabilito dal decreto del presidente della giunta regionale”. I cittadini infine, in caso di avvistamento di un incendio, sono invitati a contattare il comando Corpo forestale (1515), o i vigili del fuoco (115) o il comando di polizia municipale (0831229522). 

L'ORDINANZA:  ordinanza-2

Allegati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericolo incendi boschivi: ecco gli obblighi per i proprietari di terreni

BrindisiReport è in caricamento