Pericolosi schermi a tubo catodico abbandonati alla Chiazzodda

Ignoti hanno lasciato questi rifiuti elettronici a rischio implosione nella piazzetta dei Cappuccini

BRINDISI – Non sono solo Raee, cioè rifiuti elettronici da smaltire in maniera specifica, ma anche roba pericolosa. I tubi catodici infatti possono implodere se maneggiati da persone non esperte, spargendo intorno frammenti di vetro tossici. Ma qualcuno ne ha abbandonati cinque nella piazzetta del mercato del rione Cappuccini a Brindisi, infischiandosene altamente delle normative di legge e della incolumità altrui.

Purtroppo questa gente molto spesso la fa franca. E toccherà rimuovere in giornata, anche se si tratta di un festivo, gli schermi abbandonati accanto alla fontanella pubblica della “Chiazzodda” prima che qualcuno si faccia male. E se si avviasse una indagine sul fatto da parte della polizia locale di Brindisi non sarebbe male.

Gli schermi a tubo catodico abbandonati ai Cappuccini-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quei tubi catodici possono avere due provenienze: o un laboratorio di riparazione che se ne è disfatto, oppure qualche sala o distributore di videogiochi che ha smaltito vecchi apparecchi. Qualcuno ha visto qualcosa? Una segnalazione al comando della polizia locale sarebbe utile. Intanto occorre provvedere a togliere di mezzo quel materiale elettronico di scarto da un luogo pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento