Due arresti in famiglia dopo una perquisizione antidroga

Ai domiciliari Luca e Giuseppe Chirico di Mesagne: i carabinieri trovano un etto di marijuana e 17,5 grammi di hascisc

MESAGNE – A segno a Mesagne un servizio antidroga condotto dai carabinieri del Nor della compagnia di San Vito dei Normanni. I militari, seguendo la pista costruita sulla base di indizi raccolti nei giorni precedenti, hanno sottoposto a perquisizione personale e domiciliare Luca Chirico di 26 anni, e il 52enne Giuseppe Antonio Chirico.

I carabinieri hanno rinvenuto confezioni di marijuana per un totale di 105 grammi, e 17,5 grammi di hascisc. Sequestrati anche un bilancino elettroni co e materiale per il confezionamento delle dosi, e banconote per una somma complessiva di 150 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio. Il pm di turno ha disposto per entrambi i Chirico la custodia cautelare nel loro domicilio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Covid, l'avanzata del virus in Puglia: aumentano i nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento