Cronaca

San Vito dei Normanni, perquisizioni e controlli stradali: due denunce

Ritirata la patente e denunciato all’autorità giudiziaria un 30enne, fermato alla guida di una Fiat Panda del fratello

SAN VITO DEI NORMANNI - Perquisizioni e controlli stradali a San Vito dei Normanni, dove nella giornata di ieri i carabinieri hanno portato a termine un servizio straordinario: due persone sono state denunciate, una  per rifiuto di sottoporsi ad accertamenti per la verifica del tasso alcolemico e l'altra per violazione colposa dei doveri inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro.

Due giovani sono stati segnalati come  assuntori di stupefacenti. Sono state eseguite dieci perquisizioni tra personali e domiciliari, 41 le auto controllate con 65 persone identificate, di cui 14 di particolare interesse operativo, nove le persone monitorati sottoposte a misure cautelari e di prevenzione.

Nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale, è stata ritirata la patente e denunciato all’autorità giudiziaria un 30enne, fermato alla guida di un autoveicolo Fiat Panda di proprietà del fratello. L’uomo, dapprima sottoposto ad accertamenti preliminari con “Alcolblow”, è risultato positivo con un tasso alcolemico pari a 0,95 grammi per litro, poco dopo si è rifiutato di sottoporsi alle analisi per la verifica del tasso alcolemico. La patente di guida è stata ritirata e il veicolo affidato al proprietario intervenuto sul posto. La condanna per questo reato comporta la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo da 6 mesi a 2 anni e la confisca del veicolo solo se appartiene al soggetto che ha commesso il reato. Con l’ordinanza con la quale è disposta la sospensione della patente il Prefetto ordina che il conducente si sottoponga a nuova visita medica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Vito dei Normanni, perquisizioni e controlli stradali: due denunce

BrindisiReport è in caricamento