menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Se lo stalker è il vicino di casa: un 68enne finisce ai domiciliari

Avevano anche investito la parte lesa con l'auto. Il movente legato a dissidi sulla conduzione di terreni agricoli

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Questa volta la parte lesa in atti persecutori non è una donna, ma il vicino di casa (e la sua famiglia) di un irascibile 68enne di San pancrazio salentino, che i carabinieri della stazione locale hanno arrestato e posto ai domiciliari in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Brindisi su richiesta del pm che segue il caso, e che aveva ricevuto la relazione dei militari sulle indagini condotte dopo la segnalazione da parte della vittima.

Alla base della tensione tra i due, la conduzione di alcuni terreni agricoli. L’autore della denuncia, un allevatore 38enne, qualche tempo fa era stato anche investito dal vicino di casa mentre stava conducendo il bestiame al pascolo, riportando lesioni giudicate guaribili il 17 giorni. A scopo cautelativo, i carabinieri in quella circostanza sequestrarono temporaneamente le armi regolarmente dichiarate in possesso del 68enne.  I fatti presi in considerazione dai militari dell’Arma si concentrano tra i mesi di febbraio ed aprile scorsi.

Accertato che le condotte dell’anziano nei confronti del vicino di casa avevano ingenerato nella vittima e nei suoi familiari uno stato di apprensione che lo avevano indotto a mutare le proprie abitudini di vita, elementi su cui si fonda il reato ipotizzato, il pm ha chiesto al gip l’arresto del soggetto, secondo quanto previsto dalla recente normativa .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento