menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La stazione carabinieri di Cellino S.Marco

La stazione carabinieri di Cellino S.Marco

Perseguitava la moglie, arrestato

CELLINO SAN MARCO - Tolleranza zero per gli stalker, se dopo l'ammonizione e le eventuali altre misure assunte dal pm oltre quella affidata all'autorità di pubblica sicurezza, gli atti persecutori non cessano. E' stato perciò arrestato un 44enne di San Donaci, che proprio non voleva saperne di lasciare in pace la moglie, che si era trasferita a Cellino S.Marco dopo l'avvio della pratica di separazione.

CELLINO SAN MARCO - Tolleranza zero per gli stalker, se dopo l'ammonizione e le eventuali altre misure assunte dal pm oltre quella affidata all'autorità di pubblica sicurezza, gli atti persecutori non cessano. E' stato perciò arrestato un 44enne di San Donaci, che proprio non voleva saperne di lasciare in pace la moglie, che si era trasferita a Cellino S.Marco dopo l'avvio della pratica di separazione.

Giuseppe Rizzo è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Tea Verderosa, eseguito dai carabinieri della stazione di Cellino S.Marco, ai quali la donna si era rivolta una decina di volte solo tra i mesi di ottobre e dicembre scorsi. I militari avevano svolto le indagini e le verifiche necessarie, poi hanno inoltrato una frelazione alla procura di Brindisi.

La vittima, una 37enne, aveva subito dal marito dal quale si sta separando violazioni di domicilio, danneggiamenti e ingiurie. La spirale delle persecuzioni ora è stata stroncata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento