Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Ennesimo furto di olive scoperto dai carabinieri: nei guai una persona

Aumentano i casi di persone sorprese a rubare olive negli uliveti del brindisino. L’ultimo colto con le mani nel sacco è un 57enne di Squinzano e residente a Cellino San Marco. L’uomo è stato notato in un uliveto in contrada Vecchi

CELLINO SAN MARCO – Aumentano i casi di persone sorprese a rubare olive negli uliveti del brindisino. L’ultimo colto con le mani nel sacco è un 57enne di Squinzano e residente a Cellino San Marco. L’uomo è stato notato in un uliveto in contrada Vecchi, nelle campagne di Cellino, dai carabinieri della locale stazione.

Da quanto appurato dai militari, il presunto ladro si era appena impossessato di due quintali di olive. La refurtiva è stata subito restituita al legittimo proprietario. Il 57enne è stato arrestato e rimesso in libertà, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi. Dal novembre del 2015, sono sei gli episodi analoghi in cui si sono imbattuti il comando provinciale di Brindisi. Undici persone, compreso il 57enne di Cellino, sono state arrestate (e subito rilasciate).

Quello dei furti nelle campagne è un fenomeno da non sottovalutare, poiché ha un impatto estremamente negativo sui piccoli imprenditori agricoli che sostengono grossi sacrifici per mandare avanti le rispettive attività. Va detto però che l’impegno profuso su questo fronte dai carabinieri è notevole, come dimostrato appunto dai numerosi arresti effettuati in questi mesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesimo furto di olive scoperto dai carabinieri: nei guai una persona

BrindisiReport è in caricamento