menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescatore trovato con quantità di pesce superiore a quella consentita: multa e sequestro

I militari della Sezione polizia marittima della Capitaneria di Porto di Brindisi hanno scoperto a Lendinuso un pescatore sportivo che deteneva una consistente quantità di pesce

Nella mattinata di ieri, mercoledì 22 marzo, i militari della Sezione polizia marittima della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Brindisi, durante alcuni controlli nella marina di Lendinuso (Torchiarolo) hanno scoperto un pescatore sportivo che deteneva, a bordo della sua imbarcazione, una consistente quantità di pesce di varie specie, superiore a quello previsto dalla normativa vigente che fissa il limite massimo di cattura giornaliera, per la pesca sportiva, a 5 chilogrammi.

sequestro guardia costiera-4

Al trasgressore è stata comminata una sanzione amministrativa per un importo massimo di 3mila euro oltre al sequestro amministrativo del pescato e di circa 1000 metri di rete da pesca tipo tramaglio, attrezzo la cui detenzione e utilizzo è consentito unicamente ai pescatori professionali. Il pesce sequestrato è stato devoluto in beneficienza alla Cooperativa Onlus Eridano di Brindisi, a seguito dell’intervento del personale medico veterinario del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Brindisi ai fini dell’identificazione della specie e della verifica della sussistenza di tutti i requisiti igienico-sanitari di legge per il consumo umano.

sequestro guardia costiera1-3

Il capitano di vascello Salvatore Minervino, comandante della Capitaneria di Porto di Brindisi, informa che, a tutela dei consumatori e di tutti gli onesti operatori del settore, i controlli proseguiranno senza soluzione di continuità con speciale riguardo al contrasto della pesca abusiva di prodotti ittici. 

Nel rinnovare l’invito a tutti affinché segnalino comportamenti illeciti o situazioni dubbie, ricorda che sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero di centralino della Sala Operativa 0831521022 e la casella di posta elettronica cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il numero blu 1530.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento