menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesce non tracciato e mancato rispetto misure anti-covid: una denuncia

Un 49enne accusato di possesso di prodotto ittico privo dei segni distintivi idonei alla tracciabilità e violazione misure contrasto diffusione del virus nei luoghi di lavoro

FASANO - A Torre Canne di Fasano, i carabinieri della locale stazione, unitamente ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Brindisi e della stazione carabinieri Forestale di Ostuni hanno denunciato un 49enne del luogo, titolare di un’azienda ittica, per possesso di prodotto ittico privo dei segni distintivi idonei alla tracciabilità e violazione delle misure di contrasto e di contenimento per la diffusione del virus Covid-19 nei luoghi di lavoro. L’uomo ha violato la normativa in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché il “protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro”, con conseguente sanzione pecuniaria e sequestro di circa 1,7 kg di pesce non tracciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Attualità

"Me contro te" di Gianluca Leuzzi candidato al David di Donatello

social

Sant'Antonio Abate, il Santo del fuoco tra storia e tradizione

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovo aumento dei contagi e dei decessi

  • Attualità

    Di Rocco: "Così abbiamo riorganizzato la biblioteca in piena pandemia"

  • Economia

    Porto: "Un commissario straordinario per sbloccare le infrastrutture"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento