Cronaca Cisternino

Petardi fatti esplodere nel giardino di candidato sindaco, si indaga

Due petardi sono stati fatti esplodere, nella tarda serata di ieri, giovedì 28 aprile, nel giardino dell'abitazione del candidato sindaco di Cisternino, Luca Convertini, ma da quanto hanno accertato i carabinieri si è trattato di una bravata

CISTERNINO – Due petardi sono stati fatti esplodere, nella tarda serata di ieri, giovedì 28 aprile, nel giardino dell’abitazione del candidato sindaco di Cisternino, Luca Convertini, ma da quanto hanno accertato i carabinieri si è trattato di una bravata a opera di alcuni ragazzini. È stato lo stesso candidato (lista civica “noi, Cisternino), dirigente medico della Asl, a segnalare l’accaduto ai carabinieri che si sono subito messi a lavoro per fare chiarezza sulla vicenda, proprio per scongiurare l’esistenza di eventuali atti intimidatori. Si tratterebbe di due petardi, al momento dell’esplosione in casa non c’era nessuno.

Dall’ascolto di alcuni testimoni è emerso che nella serata di ieri un gruppo di ragazzini sui 15 anni hanno fatto esplodere diversi petardi nel centro storico di Cisternino, suscitando l’attenzione di molti cittadini e soprattutto le polemiche. Un paio di questi sono finiti nel giardino dell’abitazione del candidato sindaco, senza conseguenze. Al momento, quindi, il fatto si chiude come una bravata, anche se Convertini ha presentato una querela contro ignoti. Sulla vicenda interviene l’onorevole Nicola Ciracì (Cor) che annuncia un incontro con il Prefetto di Brindisi Annunziato Vardè “Per chiedergli d'innalzare il livello di guardia per quanto concerne l'ormai imminente campagna elettorale, con particolare riguardo al capoluogo”. 

“In attesa di conoscere cosa sia successo esattamente, non posso che esprimere solidarietà a Luca Convertini, uno dei candidati sindaco a Cisternino. Si spera ovviamente possa essersi trattato di una semplice bravata, ma intanto è meglio stigmatizzare episodi del genere, specie se si verificano alle soglie di una campagna elettorale che si preannuncia particolarmente delicata. Ho parlato già stamane con sua eccellenza il prefetto di Brindisi dottor Annunziato Vardè, che incontrerò di persona lunedì stesso per fare il punto della situazione ed esporgli alcune preoccupazioni a circa un mese da elezioni importantissime in tutto il territorio provinciale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petardi fatti esplodere nel giardino di candidato sindaco, si indaga

BrindisiReport è in caricamento