menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano industriale A2a: su Fb confronto Luperti-Rossi

Coerenti per Brindisi: “Fai rispettare la tua autonomia, ti invito a una manifestazione”. L’altro: “Bonifica immediata”

BRINDISI – Il social network Facebook occasione di confronto sul piano industriale presentato dalla società A2a per la centrale Brindisi Nord. Con Pasquale Luperti dei Coerenti per Brindisi, alla carica contro Riccardo Rossi, candidato sindaco del centrosinistra: non solo lo ha sollecitato a scrivere un comunicato stampa “in controtendenza rispetto alla posizione della Regione Puglia” e quindi del governatore Michele Emiliano del Pd, ma lo ha anche  invitato a una “manifestazione”. E Rossi ha raccolto quei post, ribadendo la necessità di una bonifica immediata della zona.

c5f0466f-0d25-450a-9104-2de495e53023(1)-2

Pasquale Luperti

“L’annuncio del varo del Piano industriale 2018-2022 da parte del gruppo A2A conferma un chiaro interesse a portare a compimento il piano di riconversione della centrale Brindisi Nord”, ha scritto l’ex consigliere ed assessore comunale della città. “Il tutto, in spregio alle reali volontà della popolazione brindisina che in più occasioni, attraverso deliberati del Consiglio Comunale, ha detto un chiaro “no” a nuovi insediamenti industriali nel sito della vecchia centrale. Un’area già inserita, nel Documento preliminare programmatico del Comune di Brindisi, tra quelle da utilizzare a fini portuali”, ha scritto ancora facendo riferimento al Dpp lasciato in eredità dall’Amministrazione di centrodestra con Domenico Mennitti sindaco. 

“A tutto ciò si aggiunge l’aggravate della precisa volontà di A2A di portare a Brindisi enormi quantità di rifiuti da trattare e smaltire”, ha continuato Luperti. “Lo diciamo con chiarezza: chi ha assunto impegni nei confronti di questo gruppo industriale, garantendo una “copertura politica” per portare a termine la riconversione, ha fatto male i conti. Saremo vigili e denunceremo ogni tentativo di stravolgere la volontà dei brindisini”.

edbb2db3-30f2-4877-8b87-12cd14806469(1)-2

La “sfida” al candidato sindaco del centrosinistra

Luperti è andato oltre: “Aspettiamo che sull’argomento si pronunci anche un ambientalista convinto come Riccardo Rossi. A meno che il fatto di aver accettato il sostegno e la “nomination” del Partito Democratico non lo costringa a rivedere le sue posizioni”, ha aggiunto nella nota.

“Rossi, da consigliere comunale di Brindisi Bene Comune, ha svolto un ruolo importante a tutela dell’ambiente. Oggi si trova costretto a mediare per non perdere il sostegno del Pd. Ma la tutela della salute e del territorio non può essere barattata per assicurarsi l’appoggio di un partito”.

e430b7b3-6071-401b-95ab-a3db1e053e72(1)-2

Riccardo Rossi

L’aspirante sindaco Riccardo Rossi non ha esitato a ribadire la posizione della coalizione che lo sostiene e ha risposto a Luperti: “Voglio tranquillizzare Lino Luperti: Rossi dice le stesse cose che ha detto in questi anni”, ha scritto su Fb. “Mi sono espresso sui rifiuti: vogliamo impianti pubblici con gestione pubblica. Il sito della centrale A2a va bonificato e utilizzato per attività legate alla retroportualità. Su questo vi è pieno accordo tra Brindisi Bene Comune, Partito democratico e Liberi e Uguali”.

Luperti non si è mica accontentato. E su Facebook ha scritto: “Bravo, adesso fai un bel comunicatino in controtendenza alle decisioni della Regione, fai rispettare la tua autonomia”. Ha chiuso il messaggio con tre punti esclamativi.  Da Rossi anche in questo caso, risposta immediata: “Riesci ad aspettare domani? Adesso sono fuori”. Lo scambio è andato avanti, sempre sul social network. Luperti ha scritto: “Fai tu, la centrale la stanno facendo”. E ancora: “Ti invito in una manifestazione sotto la centrale con una mega scritta, dì tu la data”. Rossi tornerà a Brindisi nei prossimi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento