Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Picchia la compagna dopo una lite, intervengono i carabinieri e lo arrestano

Una lite nata per futili motivi tra due conviventi si è conclusa con un arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni. È accaduto nel pomeriggio di ieri, domenica 14 dicembre, al quartiere Paradiso a Brindisi. A finire manette un 41enne del posto

BRINDISI – Una lite nata per futili motivi tra due conviventi si è conclusa con un arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni. È accaduto nel pomeriggio di ieri, domenica 14 dicembre, al quartiere Paradiso a Brindisi. A finire manette un 41enne del posto già noto alle forze dell’ordine. L’ultimo episodio che lo riguarda risale ad agosto scorso quando dopo l’ennesima lite con la fidanzata (sempre la stessa, una donna di nazionalità polacca) fu trovato dai carabinieri con una pistola in auto. Finì in carcere con l’accusa di detenzione illegale di arma comune da sparo e armi clandestine.

Nel pomeriggio di ieri, invece, da quanto ricostruito dai militari della stazione Casale, diretta dal maresciallo Raffaele Lezzi, ha schiaffeggiato e malmenato la compagna. Sul suo capo pendevano già diverse denunce da parte della compagna. A richiedere l’intervento del 112 alcuni vicini di casa allarmati dalle urla della donna. All’arrivo dei carabinieri la vittima aveva il volto tumefatto, secondo il suo racconto il suo aggressore aveva tentato di stringerle le mani intorno al collo. E’ stata portata al Pronto soccorso per essere medicata mentre il suo compagno è finito in manette e posto ai domiciliari. La donna, invece, dopo essere stata dimessa con una prognosi di pochi giorni, ha trovato ospitalità in casa di alcuni amici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la compagna dopo una lite, intervengono i carabinieri e lo arrestano

BrindisiReport è in caricamento