Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Fasano

Picchiata dal figlio per soldi: ricovero

FASANO – Non era la prima volta che i carabinieri della compagnia di Fasano intervenivano a casa del 25enne Francesco Pinto per sedare liti tra lui e la madre. Ieri sera, però, il diverbio si è trasformato in pestaggio e i militari hanno dovuto arrestarlo. Il 25enne, incensurato, è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi con l'accusa di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

FASANO - Non era la prima volta che i carabinieri della compagnia di Fasano intervenivano a casa del 25enne Francesco Pinto per sedare liti tra lui e la madre. Ieri sera, però, il diverbio si è trasformato in pestaggio e i militari hanno dovuto arrestarlo. Il 25enne, incensurato, è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi con l'accusa di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

La madre, che ha ricevuto dal figlio bastonate alla schiena, è stata ricoverata all'ospedale civile di Ostuni con contusioni guaribili in dieci giorni. Il motivo della lite è il rifiuto alla richiesta di denaro che Francesco Pinto aveva fatto per l'ennesima volta. Il giovane davanti all'opposizione ferma da parte della donna (stanca di sborsare sempre soldi) però ha reagito con la violenza.

Da quanto hanno ricostruito i militari, Pinto ha iniziato a picchiare la genitrice e quando questa ha telefonato ai carabinieri ha cercato di fermarla colpendola alla spalla con un bastone. Poi ha tentato di fuggire.

Più pattuglie del nucleo operativo della compagnia di Fasano al comando del capitano Gianluca Sirsi, si sono precipitate all'abitazione della donna e l'hanno trovata a terra svenuta in compagnia della figlia in lacrime: il fratello era fuggito ma è stato rintracciato poco dopo e arrestato. Non era né ubriaco, né sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiata dal figlio per soldi: ricovero

BrindisiReport è in caricamento