Cronaca

Picchiò la compagna: condannato maresciallo dei carabinieri brindisino

Nonostante la vittima abbia sempre negato l’episodio, un maresciallo dei carabinieri di 45 anni originario di Brindisi, in servizio presso una stazione dell’Arma del Ravennate, è stato condannato a un anno e mezzo di reclusione per violenza privata e lesioni aggravate ai danni della compagna, una 36enne del posto

RAVENNA– Nonostante la vittima abbia sempre negato l’episodio, un maresciallo dei carabinieri di 45 anni originario di Brindisi, in servizio presso una stazione dell’Arma del Ravennate, è stato condannato a un anno e mezzo di reclusione per violenza privata e lesioni aggravate ai danni della compagna, una 36enne del posto. La sentenza è stata emessa dal giudice del tribunale di Ravenna, che contestualmente ha disposto la trasmissione degli atti alla procura poiché potrebbe configurarsi il reato di falsa testimonianza a carico della donna. 

Per il militare, da tempo in convalescenza per via di una ferita rimediata in servizio, il pm aveva chiesto tre anni e mezzo di carcere e l'interdizione per cinque anni dai pubblici uffici. L'imputato era accusato di avere trascinato il 19 agosto 2012 la donna nella propria vettura, sotto gli occhi degli amici di lei, per un chiarimento alimentato dalla gelosia.

Successivamente l’avrebbe condotta in un parcheggio fuori città, dove l’avrebbe picchiata procurandole una frattura scomposta di una costola, refertata con 30 giorni di prognosi.

La 36enne non aveva mai denunciato tale episodio. Ma le insistenti voci di paese, dopo qualche mese, indussero i carabinieri del nucleo Investigativo di Ravenna ad aprire un’indagine d’ufficio, in considerazione del referto ospedaliero che attestava la lesione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiò la compagna: condannato maresciallo dei carabinieri brindisino

BrindisiReport è in caricamento