rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Piccola paziente torna da Londra con jet militare

BRINDISI – L’Aeronautica militare ha messo a disposizione uno dei suoi velivoli, un Airbus A139 versione Corporate Jet del 31esimo stormo, per accompagnare a Brindisi una bambina leccese di 4 anni che aveva ricevuto cure specialistiche presso una clinica di Londra.

BRINDISI - L'Aeronautica militare ha messo a disposizione uno dei suoi velivoli, un Airbus A139 versione Corporate Jet del 31esimo stormo, per accompagnare a Brindisi una bambina leccese di 4 anni che aveva ricevuto cure specialistiche presso una clinica di Londra, il Great Ormond Street Hospital for Children. La piccola è arrivata alle 15 e 40 presso il distaccamento aeroportuale "T.V. Orazio Pierozzi", dove c'erano ad attenderla i suoi famigliari e il personale del distaccamento.

E' stata la Sala situazioni dello stato maggiore dell'Aeronautica a disporre l'impiego dell'Airbus, in dotazione al 31esimo stormo di Ciampino (Roma), per consentire il ritorno a casa della bimba. L'aereo, sbarcati i passeggeri, alle ore 16 e 40 è ripartito alla volta dell'aeroporto Militare "Carmelo Raiti" di Ciampino per la conclusione della lunga missione tra la Capitale, Londra e il Salento.

Gli aeromobili del 31esimo Stormo, sono utilizzati per il trasporto di Stato e per missioni di pubblica utilità, quali il trasporto sanitario d'urgenza di malati, traumatizzati gravi e organi per trapianti, nonché per interventi a favore di persone in situazioni di rischio. Quest'ultima attività, visto l'imminente pericolo di vita delle persone trasportate, impone un adeguato livello di prontezza, 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno. L'aeroporto di Brindisi viene spesso utilizzato per queste tipologie di voli in quanto strategicamente vicino alle maggiori strutture ospedaliere del Salento meridionale.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccola paziente torna da Londra con jet militare

BrindisiReport è in caricamento