rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Pistola sospetta, arrestato brindisino

CAORSO - Porto abusivo di pistola. E' l'accusa per la quale è stato arrestato Angelo Cavaliere, 25 anni di Brindisi ma da qualche tempo residente a Caorso (Piacenza). Per il giovane sono scattate le manette per porto abusivo di un revolver. Gli investigatori sospettano che quella trovata in possesso del 25enne sia la pistola che ha sparato contro la saracinesca dell'oreficeria Polimeni e contro l'auto di un impiegato in via Ziliani.

CAORSO - Porto abusivo di pistola. E' l'accusa per la quale è stato arrestato Angelo Cavaliere, 25 anni di Brindisi ma da qualche tempo residente a Caorso (Piacenza). Per il giovane sono scattate le manette per porto abusivo di un revolver. Gli investigatori sospettano che quella trovata in possesso del 25enne sia la pistola che ha sparato contro la saracinesca dell'oreficeria Polimeni e contro l'auto di un impiegato in via Ziliani.

Per confermare questa tesi, però si dovranno attendere gli esami balistici da parte dei laboratori del Ris di Parma. Cavaliere viene descritto da chi lo conosce a Caorso, come personaggio dagli atteggiamenti spavaldi, da bullo. Il suo profilo Facebook è tutto un programma: tatuaggi in vista, assieme alla foto di una pistola semiautomatica.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola sospetta, arrestato brindisino

BrindisiReport è in caricamento