Cronaca strada Pittachi

Tranciati cavi della pubblica illuminazione, strade al buio

Un vero e proprio progetto criminale, quello denunciato da Adoc Brindisi: ignoti hanno divelto i chiusini in metallo e tranciato i cavi di alimentazione

Nell'immagine i cavi di alimentazione tranciati

BRINDISI - Un vero e proprio progetto criminale, quello segnalato da Adoc (Associazione difesa orientamento consumatori) Brindisi. Un progetto che vede come protagonisti degli ignoti, purtroppo, e al centro dell’attenzione i cavi di alimentazione della pubblica illuminazione lungo la Pittachi, la strada comunale che costeggia diversi quartieri a nord-ovest di Brindisi, come il Paradiso o il quartiere Minnuta.pittachi cavi 2-2-2

Ignoti, come è spiegato nella segnalazione fatta dall’associazione, hanno in un primo momento divelto i chiusini in metallo, così da poter accedere ai cavi di alimentazione. Sono ritornati, successivamente, per tranciare i cavi.  Il prossimo passo, ipotizza l’Adoc, sarà il furto dei cavi per entrare in possesso del prezioso rame.

Intanto la zona è al buio, una pattuglia della polizia municipale e una squadra della compagnia Energeko si sono recate sul posto per tentare di riparare il danno. Cosa che richiederà del tempo, facendo aumentare il disagio negli automobilisti e in chi frequenta la vicina pista ciclabile.

I furti di rame sono una vera e propria piaga, un fenomeno criminale che, oltre a provocare l’interruzione di pubblici servizi con ripercussioni di natura economica di particolare rilievo, può avere conseguenze per quanto riguarda la sicurezza e l’ordine pubblico. 

Un fenomeno talmente in espansione che per monitorarlo e mantenere alto il livello d’attenzione è stato creato l’Osservatorio nazionale sui furti di rame. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tranciati cavi della pubblica illuminazione, strade al buio

BrindisiReport è in caricamento