Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca San Donaci

Pizzaiolo brindisino trionfa all'Internazional Pizza Championship

Piero Manzo ha conquistato le medaglie d'oro e d'argento in una importante kermesse svoltasi in Romania, dove erano presenti pizzaioli giunti da tutto il mondo

SAN DONACI – Funghi porcini, funghi freschi, speck, grana e rucola: con questi ingredienti (tutti di primissima qualità) il pizzaiolo di San Donaci Piero Manzo ha conquistato la medaglia d’oro nella categoria “Pizza Creativa” di una importante gara internazionale che si è svolta lo scorso fine settimana in palazzetto adattato a birreria di Bucarest con ben 2mila coperti, l’Internazional Pizza Championship. 

Non solo, Piero ha portato a casa anche la medaglia d’oro nella categoria “Pizza classica”, con una prelibata pizza bianca condita con IMG-20170306-WA0008-2-2stracciatella (rigorosamente pugliese), pomodorini freschi e pancetta coppata.

Piero, affermato istruttore di pizzaioli, si è misurato con circa 90 colleghi provenienti da tutto il mondo. Fra le nazioni rappresentate a Bucarest figuravano infatti Italia, Grecia, Canada, Slovacchia, Bulgaria, Israele, Inghilterra, Turchia, Polonia e altre ancora. Accompagnato dal figlio 18enne Antonio, Piero ha tenuto alta la bandiera tricolore, esprimendo al meglio le tradizioni italiane davanti a una giuria composta da masterchef di fama internazionale.

“Già un paio di volte ero stato invitato per rappresentare l’Italia in questa manifestazione – afferma Piero a BrindisiReport – ma per vari motivi dovetti rinviare”.

E’ l’impasto, a detta di Piero, il segreto di una buona pizza. “In qualità di tecnico della ‘Molino Spadoni’ – dichiara ancora Manzo – mi faccio promotore della farina di tipo 1, macinata a pietra. E’ importantissima la scelta dell’impasto per dar vita a una pizza buona e digeribile. Io ho sempre fatto impasti a lunga lievitazione”.

Per Piero la pizza è ancora “un mondo da esplorare, un qualcosa di grande”. Le medaglie conquistate in Romania sono state precedute da una lunga serie di riconoscimenti, fra cui il guinnes world record stabilito nel giugno 2015 all’Expo di Milano, quando il pizzaiolo di San Donaci, insieme ad altri 60 colleghi, preparò la pizza più lunga del mondo: 1595 metri e 45 centimetri.

“Cerco di portare sempre più in alto – spiega Piero – la pizza italiana. Ci sono tanti bravi professionisti in giro per il mondo. Sarebbe presuntuoso pensare che solo gli italiani sanno fare buone pizze. Quando giro fra l’Italia e l’estero per fare dei corsi, ce la metto tutta per tramettere la mia professionalità ai ragazzi, per farli diventare dei bravi pizzaioli. Perché quello della ristorazione è uno dei pochi settori che reggono alla crisi”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzaiolo brindisino trionfa all'Internazional Pizza Championship

BrindisiReport è in caricamento