rotate-mobile
Cronaca

Controlli sulle coste: a Brindisi anche la "Policia maritima" portoghese

Un equipaggio a bordo di un gommone supporta le unità navali della guardia di finanza, sotto il coordinamento di Frontex

BRINDISI – Da qualche tempo un gommone con un equipaggio della “policia maritima” portoghese sta cooperando con i militari del Roan (Reparto operativo aeronavale) della guardia di finanza di Brindisi nei servizi di pattugliamento del litorale pugliese e del Canale d’Otranto.

Le attività congiunte sono coordinate da Frontex, agenzia europea a cui è affidato il funzionamento del sistema di controllo e gestione delle frontiere esterne dello Spazio Schengen e dell'Unione europea, che intende ricomprendere le autorità nazionali competenti per il controllo delle frontiere (guardia costiera e guardia di frontiera) che fanno capo agli stati membri dell'Unione europea aderenti allo Spazio Schengen.

A Brindisi da qualche anno si avvicendano unità navali ed aeree aderenti a Frontex, con l’obiettivo anche di contrastare il traffico di esseri umani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sulle coste: a Brindisi anche la "Policia maritima" portoghese

BrindisiReport è in caricamento