menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

Indagine sul titolare di una ditta di autonoleggio che si sarebbe appropriato di un centinaio di vetture, senza pagare il canone al proprietario, una società di Torino

BRINDISI – Si sarebbe appropriato di un centinaio di auto di una società, la “Leasys Spa”, con sede a Torino, senza versare i canoni di noleggio. Anche a Brindisi è stato eseguito un decreto di sequestro emesso dal gip del tribunale di Torino a carico del titolare di una ditta di autonoleggio cui è stato contestato il reato di appropriazione indebita.

Gli agenti della Polizia di frontiera di Brindisi diretti dal vicequestore Stefania Occhioni, in particolare, hanno rintracciato 31 vetture parcheggiate in un’area di sosta situata in contrada Pilella, nei pressi della strada statale 379 per Bari, nella disponibilità di un autonoleggio operante presso l’aeroporto del Salento. 

Lì sì trovavano 6 Jeep Renegade, 5 Fiat 500X, 17 Lancia Y, 2 Fiat 5ooe una Fiat Panda, tutte in condizioni ottimali e di recente immatricolazione. Le vetture, nel corso dell’operazione, sono state riconsegnate all’avente diritto. Analoghi sequestri sono stati effettuati in diverse città italiane. In Puglia, l’unico altro capoluogo interessato è Bari.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento