menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei poliziotti che ha sventato il furto

Uno dei poliziotti che ha sventato il furto

Polizia sventa furto all'ex concessionaria Fiat: fermati due brindisini

I poliziotti della Sezione volanti hanno sventato un furto ai danni dell'ex concessionaria Fiat nella zona industriale di Brindisi. Due persone colte in flagranza

BRINDISI – Si erano appena impossessati di un climatizzatore, ma non hanno avuto neanche il tempo di darsi alla fuga. I poliziotti della Sezione volanti al comando del vicequestore Alberto D’Alessandro hanno sventato nella  mattinata di oggi (20 settembre) l’ennesimo tentativo di furto nella zona industriale di Brindisi.

Due brindisini già noti alle forze dell’ordine (Salvatore Brina, 50 anni, e Francesco Barbuti, 26 anni) sono stati Brina Salvatore nato a Br il 09.040.1966-2colti sul fatto mentre tentavano di saccheggiare l’ex concessionaria della Fiat (l'area adesso è di proprietà dell'azienda Eurocar srl) situata in contrada Piccoli, di fronte alla sede della Stp. Impegnati in un ordinario servizio di controllo del territorio, i poliziotti, fra le 7 e le 8, hanno notato dei movimenti sospetti all’interno del deposito abbandonato. Già, perché nonostante sia in disuso da tempo, nel vecchio capannone ci sono ancora degli impianti che si possono piazzare facilmente sul mercato nero.

Barbuti Francesco nato a Br il 21.06.1990-2E così gli agenti, dopo aver chiesto ausilio a una seconda pattuglia, non hanno esitato un istante a entrare nell’area perimetrale di quel che resta dello stabilimento. Al momento dell’arrivo degli uomini in divisa, i due malfattori si trovavano su un balcone, intenti ad asportare tubi di rame da un vecchio climatizzatore (quasi mezzo quintale ne avevano già asportato).

A quel punto, non avendo alcuna via di fuga, si sono dovuti arrendere, lasciandosi condurre a bordo di una Volante. Alle spalle del deposito è stata individuata l’auto, una Fiat di proprietà del 20enne, utilizzata dai ladri per raggiungere l'obiettivo, attraverso una stradina che collega il villaggio San Paolo alla litoranea sud di Brindisi e allo stradone della zona industriale. 

Entrambi, mentre gli esperti della Scientifica procedevano con i rilievi del caso, sono stati arrestati per tentato furto aggravato. L’episodio odierno ad ogni modo conferma quanto vulnerabile sia la zona industriale,  continuamente alla mercé dei predoni. Ma le forze dell’ordine, stavolta, hanno avuto la meglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento