rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Poliziotto nel mirino: indagini su incendio

ORIA – Hanno le ore contate i due autori del presunto atto intimidatorio nei confronti dell'agente in forza alla squadra mobile di Brindisi Francesco De Pace. Due persone che nel primo pomeriggio di ieri, in via Parini a Oria, proprio alle spalle del comune, hanno abbandonato una Giulietta nuovo tipo, dandola alle fiamme.

ORIA - Hanno le ore contate i due autori del presunto atto intimidatorio nei confronti dell'agente in forza alla squadra mobile di Brindisi Francesco De Pace. Due persone che nel primo pomeriggio di ieri, in via Parini a Oria, proprio alle spalle del comune, hanno abbandonato una Giulietta nuovo tipo, dandola alle fiamme.

Il tutto proprio nei pressi dell'abitazione del poliziotto che si è particolarmente distinto in diverse operazioni soprattutto contro la criminalità organizzata. L'auto era stata rubata alcuni giorni prima nella Città federiciana ad un turista che l'aveva presa a noleggio.

Secondo gli investigatori potrebbe trattarsi di un avvertimento nei confronti di un poliziotto scomodo che tra le tante operazioni ha partecipato anche all'arresto, tra gli altri, dell'ex Primula Rossa, ritenuta il capo dei capi della Scu, Francesco Campana, avvenuta il 23 aprile scorso proprio ad Oria.

Sull'inchiesta partita immediatamente dopo il ritrovamento dell'auto in fiamme lavorano in tandem gli agenti della squadra mobile - guidati dal vice questore Francesco Barnaba ed i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Francavilla Fontana.

Dalle immagini filmate dalle telecamere a ridosso del Municipio e di alcuni esercizi commerciali, gli investigatori sono già riusciti a risalire all'identità dei malviventi mettendosi sulle loro tracce. A breve potrebbero esserci nuovi sviluppi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotto nel mirino: indagini su incendio

BrindisiReport è in caricamento