Polizze false, una centrale anche a Brindisi

BRINDISI – C'è anche un cittadino albanese residente a Brindisi tra le persone coinvolte in un'indagine coordinata dalla Polizia municipale di Roma Capitale su un grosso giro di contraffazione di polizze assicurative e altro. Si tratta di I.D., 46 anni, già noto alle forze dell'ordine.

Polizze fasulle

BRINDISI – C'è anche un cittadino albanese residente a Brindisi tra le persone coinvolte in un'indagine coordinata dalla Polizia municipale di Roma Capitale su un grosso giro di contraffazione di polizze assicurative e altro. Si tratta di I.D., 46 anni, già noto alle forze dell'ordine.

Alle prime luci dell’alba di oggi alcune pattuglie della polizia municipale di Brindisi appartenenti al settore Infortunistica stradale e Polizia giudiziaria, coordinate da due ufficiali, hanno eseguito perquisizioni, personali e locali a carico del soggetto indagato sequestrando materiale e documenti necessari per le indagini. Al setaccio sono state passate le due abitazioni private dell'albanese e la sua sede di lavoro.

I reati su cui si indaga sono “contraffazione di polizze e tagliandi assicurativi a false residenze ovvero falsità ideologiche e materiali” sempre relativamente a documenti connessi alla circolazione veicolare. Lo stesso incarico ricevuto dalla polizia municipale di Brindisi, è stato dato ad altri comandi tra cui Taranto, Bari e Napoli. Maggiori dettagli saranno resi noti in serata.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento