Cronaca

Sequestrato un carico di telecamere di sicurezza con falso marchio Ce

L'autoarticolato proveniva dall'Europa. Al posto della marcatura di conformità era impressa la sigla China Export

BRINDISI - I funzionari Adm in servizio presso lo scalo portuale Costa Morena di Brindisi, unitamente a militari della guardia di finanza, hanno sequestrato 2.960 telecamere di sicurezza con falsa marcatura Ce. I militari hanno, infatti, bloccato un autoarticolato sbarcato dal traghetto per la Grecia e proveniente dall’Europa, il cui carico era oggetto di cessione intracomunitaria tra la Bulgaria e una società campana.

Durante l’ispezione sui prodotti è stato notato, in particolare, che al posto della marcatura che certifica la conformità dei prodotti ai requisiti essenziali di sicurezza e qualità previsti per la circolazione in ambito comunitario, era impressa la sigla China Export, che differisce dal marchio Ce per la grandezza e la minore distanza tra le due lettere.

Il carico è stato, dunque, sottoposto a sequestro penale per frode nell'esercizio del commercio, avendo generato nel consumatore l’erronea convinzione che il marchio Ce indicasse la conformità delle telecamere agli standard europei, mentre il rappresentante legale della società destinataria della merce è stato denunciato alla competente autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato un carico di telecamere di sicurezza con falso marchio Ce

BrindisiReport è in caricamento