menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto e aeroporto: controlli rafforzati in vista del vertice del G7

Dal 10 al 30 maggio verranno sottoposti a rigorosi controlli tutti i passeggeri dei collegamenti marittimi o aerei, ad esclusione di quelli nazionali, da parte degli uomini della polizia di frontiera

BRINDISI - In vista del vertice del G7 in programma a Taormina fra il 26 e il 27 maggio 2017, verranno ripristinati i controlli anche nelle frontiere interne, dalla mezzanotte del 10 maggio fino alle ore 24 del 30 maggio successivo. Le disposizioni del ministero dell’Interno verranno applicate, ovviamente, anche nel porto e nell’aeroporto di Brindisi, dove per 20 giorni verranno sottoposti a sistematici controlli con interrogazione delle previste e pertinenti banche dati, tutti i passeggeri dei collegamenti marittimi o aerei, ad esclusione di quelli nazionali, da parte degli uomini della polizia di Frontiera al comando del vicequestore Mario Marcone. 

“Al riguardo – si legge in una nota della polizia - sono state avviate, da tempo, intese con gli enti ed amministrazioni coinvolte, sia in ambito portuale che aeroportuale, al fine di pianificare adeguamenti strutturali per meglio consentire le necessarie operazioni di controllo e ridurre al minimo il disagio e le attese dei passeggeri”.

“In tale contesto si vuole rendere partecipe di quanto sopra tutti coloro che abbiano in previsione l’effettuazione di un viaggio nel periodo indicato, considerando tempi di attesa più lunghi rispetto al solito e consigliando di raggiungere il porto o l’aeroporto con congruo anticipo rispetto all’orario di partenza”.

L’Ufficio di Polizia di Frontiera di Brindisi adotterà tutte le risorse disponibili per garantire un ordinato svolgimento delle citate operazioni, nell’ambito di una cornice di sicurezza adeguata alle attuali esigenze. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento