rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Oria

Prelevava la pensione della madre morta nel 2012: denunciata

La figlia di una donna deceduta nel 2012 a Oria è stata raggiunta da un un decreto di sequestro preventivo

ORIA – La madre era morta nel 2012, ma la figlia continuava a percepire la pensione. Una 59enne originario di Torricella, in provincia di Taranto, è stata denunciata dai militari della guardia di finanza di Manduria. Le Fiamme gialle hanno atteso la donna all’ingresso dell’ufficio postale di Firenze, dove stava per intascare, come ogni mese, l’assegno di mille euro dell’Inps.

L’indagata deve rispondere del reato di truffa ai danni di un ente pubblico, essendosi indebitamente appropriata del vitalizio della madre, di cui era tutrice, e, in quanto tale, intestataria della delega per il ritiro dell’assegno.

L’anziana, originaria di Oria, risultava domiciliata prima a Torricella, dove era stata iscritta alla nascita, poi a Lizzano, a Firenze, a Empoli e nuovamente a Torricella. I finanzieri di Manduria, con la collaborazione dei colleghi di Firenze, si sono appostati lo scorso 2 luglio all’esterno dell’ufficio postale. Nel momento in cui la 59enne stava per presentare la delega con i documenti di identità, si è vista consegnare, dai finanziari, un decreto di sequestro preventivo firmato dal gip del Tribunale di Taranto, Martino Rosati, per un equivalente di 85mila euro, tanto quanto sommano gli assegni dell’Inps percepiti illecitamente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prelevava la pensione della madre morta nel 2012: denunciata

BrindisiReport è in caricamento