menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premiata la vecchia guardia dei vigili del fuoco di Brindisi

Hanno vissuto in prima linea alcune fra le più drammatiche calamità del ventesimo secolo. Sono stati i pionieri del soccorso tecnico urgente. Sedici veterani del comando provinciale dei vigili del fuoco di Brindisi sono stati premiati

BRINDISI – Hanno vissuto in prima linea alcune fra le più drammatiche calamità del ventesimo secolo. Sono stati i pionieri del soccorso tecnico urgente. Sedici veterani del comando provinciale dei vigili del fuoco di Brindisi sono stati premiati nel corso di una cerimonia svoltasi presso la caserma di via Nicola Brandi, su iniziativa del presidente dell’associazione nazionale dei vigili del fuoco di Brindisi, il cavaliere Matteo Beso.

Si tratta degli ex caporeparto, ormai tutti ultra 75enni, Pinto Giuseppe, Baldari Giovanni, Coan Pietro, Loparco Quirico, Malorzo Antonio, P1110556-2Piliego Antonio, Riso Liborio, Spagnolo Luigi, Stanisci Giovanni, Stanisci Domenico, Rosato Francesco, Di Lena Cosimo, Epifani Tommaso, De Lorenzo Francesco, Semeraro Vito, Toscano Umberto.

Questi hanno ricevuto una targa personale, un attestato di benemerenza e una pergamena scritta di pugno da Matteo Beso, che con le sue parole ha emozionato le persone che hanno assistito all’evento, in presenza del comandante provinciale del vigili del fuoco, Michele Angiuli, del vice comandante Mimino Mazzotta e dei componenti dei direttivi dell’Associazione nazionale vigili del fuoco di Brindisi e Taranto.

P1110551-2Il presidete Beso, varcata la soglia dei 90 anni, ha voluto omaggiare in questo modi i colleghi che quotidianamente hanno messo a repentaglio la loro vita per salvare quella degli altri, all’insegna del motto “dove tutti scappano, noi andiamo”.

Molti di loro hanno partecipato alle operazioni di soccorso in varie occasioni, fra cui i terremoti in Sicilia, Friuli ed Irpinia, l’alluvione del Polesine e l’esondazione dell’Arno di Firenze.  Il tutto si è concluso con un rinfresco, nel corso del quale tutti hanno avuto modo di ricordare con grande orgoglio i loro interventi fra le file dei vigili del fuoco. Infine si sono salutati fraternamente, come è solito fare nella grande famiglia dei vigili del fuoco, caratterizzata ancora da grandi valori morali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento