menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prende a calci l'auto della vicina di casa: arrestata e rimessa in libertà

Si tratta di una 36enne del luogo è accusata di danneggiamento aggravato e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere

TUTURANO - I carabinieri della stazione di Tuturano hanno arrestato una 36enne del luogo per danneggiamento aggravato e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. Dopo le formalità di rito è stata rimessa in libertà.

La donna che vive in un quartiere popolare, per futili motivi, ha danneggiato in modo grave con calci la Lancia Y di una sua vicina di casa arrecandole una serie di ammaccature allo sportello e contestualmente minacciandola di morte.

I militari giunti sul posto hanno bloccato la donna perquisendole la borsa rinvenendo un coltello a serramanico con lama di 9 cm e un martelletto frangi vetro d’emergenza simile a quello presente sui mezzi pubblici, e 8 pezzi di hashish avvolti singolarmente in cellophane trasparente per un peso complessivo di 12,47 grammi, il tutto sottoposto a sequestro.

Da quanto ricostruito dai militari le due donne in passato erano amiche e a interrompere la relazione di amicizia è stata la vittima dei danneggiamenti, questa decisione avrebbe scatenato le ire della 36enne arrestata. Inoltre, sempre da quanto raccontato dalla vittima, nell’ottobre dello scorso anno la 36enne aveva anche tagliato gli pneumatici all’auto della donna ammettendo successivamente di essere l’autrice del gesto.

Nella circostanza, la vittima non aveva sporto denuncia per paura di ulteriori ritorsioni in quanto era costantemente minacciata di morte insieme ai suoi familiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento