Cronaca

Presentata Marelibera 2016, scelta per la prima volta Brindisi

Sarà Marelibera 2016, la manifestazione apripista alla regata internazionale Brindisi- Corfù. L'evento, presentato presso la sala università di palazzo Nervegna, è il raduno nazionale, giunto quest'anno alla sesta edizione, della Unione italiana vela solidale, Uvs, che si svolgerà per la prima volta a Brindisi dal 3 al 5 giugno.

In alto il "passaggio della bandiera", da sinistra a destra: Valerio Quarta (Gv3), Enzo Pastore (Uvs), Teo Titi (Circolo della Vela, Regata internazionale Brindisi-Corfù),Maria Antonietta Olivieri (Comune di Brindisi), Roberto Galasso (Lega navale)

BRINDISI - Sarà Marelibera 2016, la manifestazione apripista alla regata internazionale Brindisi- Corfù, dopo le Gionate veliche di Bocche di Puglia. Quest’oggi, martedì 24 maggio, presso la sala università di Palazzo Nervegna è stata presentata Marelibera 2016, il raduno nazionale, giunto quest’anno alla sesta edizione, della Unione italiana vela solidale, Uvs, che si svolgerà per la prima volta a Brindisi dal 3 al 5 giugno.marelibera 2016 presentazione 3-2

L’associazione Uvs persegue diverse finalità di carattere sociale, culturale, sportivo e di ricerca: realizzare e promuovere progetti di educazione e riabilitazione sociale, mediante l’utilizzo della vela in favore delle categorie con disagi fisici, mentali e sociali; sostenere azioni coordinate per la realizzazione sia di iniziative culturali sia di recupero e prevenzione in ambito sociale, psicologico, ambientale ed ecologico, nello sport della vela a favore delle categorie svantaggiate e nella tutela dei diritti civili; promuovere ed organizzare, attraverso i propri associati eventi, convegni e mostre, competizioni sportive e manifestazioni culturali che abbiano, in particolare, come tema lo sport della vela nel campo riabilitativo ed educativo.

Proprio a quest’ultima finalità si ispira Marelibera 2016, un evento nazionale che porterà in città centinaia di persone, tra addetti ai lavori e spettatori per un fine settimana pieno di appuntamenti; “La lunga rotta delle vela solidale”, questo il titolo dell’edizione brindisina: un percorso che porterà i partecipanti al raduno dentro la storia della vela solidale in Italia.marelibera 2016 presentazione 2-2-2

Presenti alla conferenza stampa di questa mattina il presidente della Unione italiana vela solidale, Enzo Pastore, il presidente del Circolo della Vela, organizzatore della regata Brindisi - Corfù, Teo Titi, e il suo omologo della Lega Navale Brindisi, Roberto Galasso, il presidente di a Gonfie vele verso la vita (Gv3), associazione a carattere sociale, membro Uvs dal 2013, e scelta per organizzare il raduno nazionale, Valerio Quarta e il sub commissario del Comune di Brindisi, Maria Antonietta Olivieri.

“Fondamentale unire le forze alla regata internazionale Brindisi - Corfù, un evento così importante non può che fare del bene alla nostra associazione - spiega il presidente Uvs Pastore - siamo felici di organizzare il tutto in questa città dopo le edizioni in Liguria, Sicilia ed Emilia Romagna. Voglio ringraziare tutte le forze messe in campo per la riuscita di questa manifestazione”. (in basso, il presidente Teo Titi ed Enzo Pastore, presidente Unione italiana vela solidale)marelibera 2016 presentazione 1-2

Uvs ha dotato il lungomare Regina Margherita, donato alla città di Brindisi, di un paranco installato sul waterfont e che permetterà a tutte le persone con disabilità di accedere alle imbarcazioni; il primo segno tangibile di come questo raduno possa portare in città molti benefici, quello di Brindisi è uno dei pochi porti in Puglia ad essere dotato di questo attrezzo. Marelibera 2016 porterà in città i soci, e i loro amici e familiari, di tutte le associazioni appartenenti alla Unione vela solidale per tre giorni di feste, incontri, convegni, concerti e regate.

programma-Marelibera 2016jpg-2

Ma andiamo con ordine: il raduno partirà venerdì 3 giugno, alle 16 si darà il via all’assemblea nazionale Uvs presso la Casa del Turista, su lungomare Regina Margherita e la giornata si concluderà con una cena per tutti gli equipaggi nel piazzale Lenio Flacco; il giorno seguente, sabato 4 giugno, partiranno i laboratori didattici con le scuole brindisine e alle 10, presso la sala convegni dell’Autorità portuale, si potrà partecipare al convegno “La lunga rotta della vela solidale: storia della vela solidale in Italia partendo dalle Navi Asilo sino alle esperienze dei nostri giorni”.

Alle 22 ai piedi della scalinata Virgilio il concerto dei Ladri di Carrozzelle (gruppo dalle sonorità rock formato principalmente da artisti con disabilità, ndr); l’ultimo giorno, domenica 5 giugno, sarà dedicata alla regata, la Marelibera 2016 appunto, che partirà dalla diga di Punta Riso alle 10, mentre alle 12 invece è prevista la premiazione con i saluti finali presso la scalinata Virgilio.

Al termine della presentazione il presidente Uvs, Enzo Pastore, ha consegnato la bandiera dell’associazione, al presidente Gv3, Quarta, un gesto che, negli anni, ha preso i tratti della tradizione; adesso toccherà ai brindisini scegliere quale sarà il monumento, balconata o muro simbolo di questa città dove spiegarla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentata Marelibera 2016, scelta per la prima volta Brindisi

BrindisiReport è in caricamento