menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Unità cinofila antidroga dei carabinieri

Unità cinofila antidroga dei carabinieri

Preso con 1,6 chili di coca e marijuana

SAN PIETRO VERNOTICO – Pensava di farla franca il 46enne sanpietrano arrestato nella mattinata di oggi dai carabinieri della stazione di San Pietro Vernotico perchè trovato in possesso di mezzo chilo di cocaina e un chilo di marijuana: aveva nascosto la droga nel parafango del suo Maggiolone grigio metallizzato. I militari lo hanno fermato allo svincolo che da San Pietro immette sulla superstrada 613 che collega Brindisi a Lecce.

SAN PIETRO VERNOTICO - Pensava di farla franca il 46enne sanpietrano arrestato nella mattinata di oggi dai carabinieri della stazione di San Pietro Vernotico perchè trovato in possesso di mezzo chilo di cocaina e un chilo di marijuana: aveva nascosto la droga nel parafango del suo Maggiolone grigio metallizzato. I militari lo hanno fermato allo svincolo che da San Pietro immette sulla superstrada 613 che collega Brindisi a Lecce.

Per lui sono scattate le manette, su disposizione del pubblico ministero di turno Valeria Farina Valaori è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi. L'uomo aveva con sè anche 1200 euro in contanti che i carabinieri hanno sequestrato perché ritengono si tratti di provento dell'attività di spaccio.

Se quella droga fosse sua o se si stava occupando solo del suo trasporto - il 46enne da anni vive al Nord e sembrerebbe che questa mattina stesse per ripartire - sarà egli stesso a chiarirlo quando sarà ascoltato dal giudice per le indagini preliminari per la convalida del suo arresto. Parisi, che nella vita fa il commerciante, è difeso dall'avvocato Massimo Manfreda.

I carabinieri della stazione di San Pietro, al comando del maresciallo Giuseppe Pisani, lo hanno fermato questa mattina durante un normale servizio di controllo del territorio. Il suo atteggiamento "nervoso" alla semplice richiesta di patente e libretto ha insospettito i militari che non hanno esitato a eseguire un controllo più approfondito all'interno della sua vettura.

I carabinieri ci hanno visto giusto, nel parafango dei quel Maggiolone c'erano due involucri contenenti droga: 550 grammi di cocaina e 1100 grammi di marijuana. Inevitabili le manette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Cronaca

    Sorpreso in auto con due coltelli e strumenti da scasso, denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento