menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Unità cinofila antidroga dei carabinieri

Unità cinofila antidroga dei carabinieri

Preso un altro spacciatore di S.Vito

BRINDISI – Quindici grammi di cocaina in parte in tasca e in parte nascosti nell’auto, e a casa bilancino di precisione elettronico e kit del piccolo spacciatore. E ‘ stato sufficiente ai carabinieri della compagnia di Brindisi per dichiarare in arresto per detenzione finalizzata allo spacci di stupefacenti un 22enne di S.Vito dei Normanni, incappato in un posto di blocco nel capoluogo stamattina.

BRINDISI – Quindici grammi di cocaina in parte in tasca e in parte nascosti nell’auto, e a casa bilancino di precisione elettronico e kit del piccolo spacciatore. E ‘ stato sufficiente ai carabinieri della compagnia di Brindisi per dichiarare in arresto per detenzione finalizzata allo spaccio di stupefacenti un 22enne di S.Vito dei Normanni, incappato in un posto di blocco nel capoluogo stamattina.

Si tratta di T.S., che al momento del controllo da parte dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Brindisi era alla guida della sua auto. L’alt in via Achille Grandi, alla Commenda. E subito il sospettato ha dato una netta impressione di nervosismo ai militari che stavano effettuando il controllo. Da qui la decisione di passare dal semplice esame dei documenti del giovane e dell’auto, alla perquisizione personale e della vettura.

In una tasca dei calzoni il giovane aveva un piccolo involucro sigillato con nastro adesivo, con all’interno 5 grami di cocaina. Altri dieci grammi di coca invece erano nascosti all’interno di un pacchetto di sigarette sotto un sedile della vettura. A casa, invece, niente droga ma solo l’attrezzatura per la preparazione delle dosi. Il 22enne è stato rinchiuso nel carcere di via Appia a disposizione del pm di turno alla procura.

Un paio di giorni fa erano stati i carabinieri della compagnia di San Vito invece ad arrestare un altro giovane del posto, trovato in possesso di un piccolo quantitativo di hascisc custodito in camera da letto e in parte già suddiviso in dosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crolla il solaio di un capannone: un morto e quattro feriti

  • Emergenza Covid-19

    Coronavirus, Puglia: altri 30 decessi, aumentano i ricoveri

  • Cronaca

    Rapina in un negozio di casalinghi, in due fuggono con la cassa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento