Cronaca Centro Storico / Via Amerigo Vespucci

Presunto ordigno bellico affiora nel porto interno, a pochi passi dai paninari

Un presunto ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale è stato individuato nel primo pomeriggio di oggi a ridosso della banchina di via Amerigo Vespucci, a pochi passi dalla così detta zona dei paninari. Si tratta di un grosso tubo di ferro lungo circa un metro adagiatosi sul fondale, a circa mezzo metro di profondità, nello spazio compreso fra due barche ormeggiate

BRINDISI – Un presunto ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale è stato individuato nel primo pomeriggio di oggi (4 ottobre) a ridosso della banchina di via Amerigo Vespucci, a pochi passi dalla così detta zona dei paninari. Si tratta di un grosso tubo di ferro lungo quasi un metro adagiatosi sul fondale, a circa mezzo metro di profondità, nello spazio compreso fra due barche ormeggiate.

E’ stato un pescatore ad accorgersi di quell’insolito oggetto. L'uomo ha chiesto subito l’intervento delle forze dell’ordine attraverso il 113. “Fino a qualche giorno fa – ha assicurato l’uomo – lì non c’era nulla”. Si presume quindi che la bomba, una delle tante sganciate sul porto di Brindisi in occasione del secondo conflitto mondiale, sia stata trascinata nel Seno di Ponente dalle correnti marine. Una volnte della polizia  in via Amerigo Vespucci-2

Sul posto si è recata una pattuglia di poliziotti della Sezione volanti, i quali hanno messo  al corrente dell’accaduto la Capitaneria di porto. Anche un equipaggio di carabinieri della compagnia di Brindisi ha raggiunto l’area del ritrovamento.

Non è stato possibile appurare se il presunto residuato contenga ancora la carica esplosiva e se sia ancora dotato di spoletta (anche se si presume di sì). Spetterà ai sub della Capitaneria di porto di Taranto, che nelle prossime ore effettueranno un sopralluogo, chiarire questo aspetto,  prima di procedere con le operazioni di bonifica del fondale. 

Al momento non ci sono restrizioni riguardanti il transito e l'ormeggio. Pochi giorni fa, un altro residuato bellico era stato rinvenuto da un contadino in contrada Pigna Flores. Si trattava di un proiettile di artiglieria contenente un chilogrammo di tritolo. L'ordigno fu fatto brillare da una squadra di artificieri dell'Esercito giunta da Foggia. 

Ordigno bellico in via Amerigo Vespucci-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunto ordigno bellico affiora nel porto interno, a pochi passi dai paninari

BrindisiReport è in caricamento