Cronaca

Presunto residuato bellico trovato da un contadino sotto a un albero d'ulivo

Vecchi ricordi della seconda guerra mondiale continuano ad affiorare dalle campagne brindisine. Nella tarda serata di ieri (30 settembre) un contadino ha trovato in via Pigna Flores, fra il rione Sant’Elia e contrada Masseriola, un tubo di ferro arrugginito che sembra avere proprio le sembianze di un proiettile di mortaio

BRINDISI – Vecchi ricordi della seconda guerra mondiale continuano ad affiorare dalle campagne brindisine. Nella tarda serata di ieri (30 settembre) un contadino ha trovato in via Pigna Flores, fra il rione Sant’Elia e contrada Masseriola, un tubo di ferro arrugginito che sembra avere proprio le sembianze di un proiettile di mortaio.

Il presunto residuato si trovava sotto a un albero d’ulivo, a circa un chilometro e mezzo dalla strada complanare che collega il Sant’Elia al quartiere La Rosa. La persona che lo ha rinvenuto ha subito contattato le forze dell’ordine. Sul posto si sono recati i carabinieri della locale compagnia di Brindisi e un paio di vigili urbani reperibili. Il presunto proiettile non ha più la spoletta e non si sa se contenga ancora della polvere esplosiva. Ordigno 2-2

Agenti della Municipale, poliziotti e carabinieri si stanno alternando dalla scorsa notte nell’attività di pattugliamento dell’area, in attesa che arrivi una squadra di artificieri. Tale rinvenimento non desta particolare sorpresa fra i residenti del posto.

Nell’agosto del 2013, infatti, sempre nei pressi della strada complanare fra Sant’Elia e La Rosa, venne trovato un altro ordigno, identico a quello odierno. In entrambi i casi potrebbe trattarsi di un proiettile di contraerea inesploso. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunto residuato bellico trovato da un contadino sotto a un albero d'ulivo

BrindisiReport è in caricamento