Prezzi stracciati, ma falso medico

FRANCAVILLA FONTANA – Aveva allestito nella sua abitazione a Francavilla Fontana un vero e proprio studio di medicina omeopatica, con tanto di lettini, medicinali e diplomi di specializzazione ma in realtà l’attività di omeopata non l’aveva mai esercitata e non aveva mai conseguito nessun tipo di abilitazione e nessuna laurea in materia. I militari della compagnia della guardia di finanza di Francavilla Fontana lo hanno scoperto e denunciato.

Il lettino usato per i trattamenti

FRANCAVILLA FONTANA – Aveva allestito nella sua abitazione a Francavilla Fontana un vero e proprio studio di medicina omeopatica, con tanto di lettini, medicinali e diplomi di specializzazione ma in realtà l’attività di omeopata non l’aveva mai esercitata e non aveva mai conseguito nessun tipo di abilitazione e nessuna laurea in materia. I militari della compagnia della guardia di finanza di Francavilla Fontana lo hanno scoperto e denunciato.

Si tratta di un 72enne del posto tornato nel Brindisino insieme alla moglie cinque anni fa dopo una lunga permanenza in Lombardia dove aveva esercitato l’attività di infermiere a domicilio. Dovrà rispondere di esercizio abusivo della professione sanitaria, falso materiale e usurpazione di titoli. Lettino, falsi diplomi e attrezzature elettromedicali rinvenuti all’interno dello studio sono stati sequestrati.

Tra i pazienti c’erano minori e malati affetti da gravi patologie. Le sedute venivano pagate 50 euro contro i 150 degli studi autorizzati. Il sedicente medico, quindi, ha raccolto un buon numero di pazienti proprio grazie all’applicazione di tariffe competitive. “Si accontentava”, hanno specificato alcuni frequentatori dello studio quando sono stati sentiti dai finanzieri nella fase delle indagini.

L’attività investigativa a carico del 72enne è partita quando alcuni militari in servizio nella città degli imperiali hanno notato uno strano e continuo via vai di gente da un’abitazione il cui prospetto era sprovvisto di targhe o insegne. È seguito un appostamento e un servizio di controllo di coloro che entravano e uscivano da quell’abitazione ritenuta sospetta. Con la scusa della richiesta dell’esibizione della ricevuta fiscale hanno scoperto che veniva esercitata un’attività medica.

Dopo venti giorni di monitoraggio i militari sono entrati in azione. Non si poteva, infatti, aspettare oltre. C’era a rischio la salute di tutti coloro che si sottoponevano alle cure omeopatiche del sedicente medico. All’interno dello studio oltre all’attrezzatura medica sono stati trovati diplomi di frequentazione di corsi di specializzazione completamente falsi. Il 72enne li aveva disegnati al computer e stampati in casa. L’uomo esercitava la professione di omeopata senza l’ausilio di collaboratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Estate in Sicilia dall'Aeroporto del Salento con voli settimanali

  • Minaccia collega per un pagamento: denunciato imprenditore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento