rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Prima per droga, poi per il furto alla Cam: doppio arresto in una sola mattinata

BRINDISI - Nemmeno il tempo di finire ai domiciliari nell'operazione antidroga della guardia di finanza per lo spaccio in Piazza Salento, che la squadra mobile di Brindisi – guidata dal vice questore aggiunto Francesco Barnaba - lo ha arrestato per furto aggravato in concorso su disposizione della procura salentina. Il protagonista del doppio arresto in una sola mattinata è Omar Bianco, 22 anni, riconosciuto come presunto complice di Gianluca Lorè, finito in manette poche settimane fa (era il 9 marzo scorso) per essere ritenuto uno dei due autori del furto alla Cam Mercedes di Lecce.

BRINDISI - Nemmeno il tempo di finire ai domiciliari nell'operazione antidroga della guardia di finanza per lo spaccio in Piazza Salento, che la squadra mobile di Brindisi ? guidata dal vice questore aggiunto Francesco Barnaba - lo ha arrestato per furto aggravato in concorso su disposizione della procura salentina. Il protagonista del doppio arresto in una sola mattinata è Omar Bianco, 22 anni, riconosciuto come presunto complice di Gianluca Lorè, finito in manette poche settimane fa (era il 9 marzo scorso) per essere ritenuto uno dei due autori del furto alla Cam Mercedes di Lecce.

Dopo settimane di indagine gli agenti della mobile di Lecce hanno scoperto, tra l'altro - attraverso i tabulati telefonici - che Bianco la sera del furto delle due vetture si trovava proprio a Lecce. Il colpo andò in fumo quasi subito grazie al localizzatore satellitare dei due Suv Mercedes Sl, sgraffignati intorno alle 2 del mattino ai danni della concessionaria Cam Srl nella zona industriale di Surbo. Una delle auto fu rintracciata dalla polizia di Brindisi nei pressi del ponte di Bozzano, e dopo un appostamento fu fermato per ricettazione Gianluca Lorè di 28 anni, sorpreso mentre prelevava la vettura attorno alle 17.

L?altra costosa vettura fu ritrovata  in via del Mare, nei pressi dell?Hotel ?L?Approdo?. Le indagini sono state condotte in tandem dalla squadre mobili di Brindisi e Lecce. I due suv furono rubati dopo aver sfondato i cancelli con  un veicolo utilizzato come ariete. Poi in pochissimi minuti i ladri, quasi sicuramente dotati di centraline elettroniche clonate, sparirono con le due Mercedes Sl.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima per droga, poi per il furto alla Cam: doppio arresto in una sola mattinata

BrindisiReport è in caricamento